Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Soci al 50%: diritto di veto e definizione di controllo societario

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 22-01-2019 - Corporate M&A

Un socio che detiene il 50% del capitale di una società ne esercita il controllo? E’ il tema che si è posto il Tribunale di Milano valutando la portata di una clausola di prelazione statutaria prevista per il cambio di controllo della società. La fattispecie è quella che si incontra molto spesso nella prassi: due soci al 50%, entrambi amministratori della so...

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo nuovamente docente alla II edizione del master del Sole 24 O…

La Redazione - avatar La Redazione - 22-01-2019 - News

Anche quest’anno il Dott. Andrea E. M. Eliseo - Of counsel di R&P Legal – parteciperà in qualità di docente alla II Edizione del Master del Sole 24 Ore denominato "Protezione, trasmissione e gestione dei patrimoni familiari" con una lezione sul tema de "Il patto di famiglia: analisi e pianificazione di un patrimonio familiare".

Leggi tutto

Cambia il regime di procedibilità del reato di corruzione tra privati

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 18-01-2019 - Criminal Law

Il 16 gennaio 2019 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la c.d. Legge Anticorruzione (L. 9 gennaio 2019, n. 3) la cui entrata in vigore è fissata per il 31 gennaio prossimo. Tra le molte novità significative, si segnala l’abrogazione (ad opera dell’art. 1 co. 5 L. 3/2019) del comma 5 dell’art. 2635 c.c., disciplinante il reato di Corruzione tra Privati, ...

Leggi tutto

Il termine di un anno per l’azione di garanzia contro l’appaltatore scatta dal m…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 18-01-2019 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 594 del 14 gennaio 2019, ha stabilito che il termine di un anno per la denunzia dei gravi difetti della costruzione di un immobile, a pena di decadenza dall’azione di responsabilità contro l’appaltatore, decorre dal giorno in cui il committente consegua una sicura conoscenza dei difetti e delle...

Leggi tutto

Cedolare secca anche per le locazioni commerciali

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 15-01-2019 - Tax

Secondo quanto disposto dall’art. 1 comma 59 della legge finanziaria, “il canone di locazione relativo ai contratti stipulati nell’anno 2019, aventi ad oggetto unità immobiliari classificate nella categoria catastale C/1, di superficie fino a 600 metri quadrati, escluse le pertinenze, e le relative pertinenze locate congiuntamente, può, in alternativa rispet...

Leggi tutto

Luca Egitto relatore al convegno organizzato dalla Camera di Commercio di Torino…

La Redazione - avatar La Redazione - 11-01-2019 - News

L’avvocato Luca Egitto parteciperà, in veste di relatore, al Convegno organizzato il 4 febbraio 2019 dal Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Torino in materia di “Adempimenti normativi di un sito e-commerce", trattando il tema "Privacy: la tutela dei dati personali tra vendita, campagne marketing e profilazione”.

Leggi tutto

Approvata la riforma della crisi d’impresa e dell’insolvenza

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 11-01-2019 - Restructuring & Insolvency

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 10 gennaio 2019 il decreto legislativo che, in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Leggi tutto

Contratti pubblici: rinviato al 15 aprile 2019 l'avvio dell'Albo dei commissari …

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 10-01-2019 - Enti Pubblici & Appalti

Con il Comunicato del 9 gennaio 2019 il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ha informato che è stato differito al 15 aprile 2019 l’avvio del sistema dell’Albo dei commissari di gara, prima previsto al 15 gennaio.

Leggi tutto

Premio di risultato: detassazione solo in presenza del requisito di una effettiv…

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 09-01-2019 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli In risposta a interpello n. 143 datata 28 dicembre 2018, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito i parametri a cui il premio di risultato deve essere collegato al fine di poter beneficiare della detassazione di cui all’art. 1, commi da 182 a 189 della Legge di Stabilità 2016 e ss.mm..

Leggi tutto

Imprese Sociali e Cooperative Sociali: i chiarimenti del Ministero dello Svilupp…

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 09-01-2019 - Charities & Social Enterprises

Il Ministero dello Sviluppo Economico con la circolare n. 3711/C del 2 gennaio 2019 ha fornito alcuni interessanti chiarimenti in merito agli adempimenti cui sono tenute imprese sociali e cooperative sociali a seguito dell’emanazione del D.lgs. 112/17. Il primo riguarda i documenti da presentare agli uffici del registro delle imprese, da parte delle imprese...

Leggi tutto

Energy Law and Regulation in the European Union

La Redazione - avatar La Redazione - 08-01-2019 - News

L’avv. Maria Cristina Breida, partner di R&P Legal, ha curato, con il contributo del dott. Giuseppe Bovenzi e dell’avv. Valerio Vinci, la Sezione Italiana dell’autorevole pubblicazione “Energy Law and Regulation in the European Union”, edita da Sweet & Maxwell. L’opera costituisce un punto di riferimento per gli operatori del settore Energy interessa...

Leggi tutto

La responsabilità degli amministratori di S.p.A. privi di deleghe

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 08-01-2019 - Corporate M&A

I membri del Consiglio di Amministrazione di una società di capitali devono costantemente verificare e monitorare l’attività di gestione e sviluppo del business svolta dall’amministratore delegato. Se non svolgono tale verifica in modo adeguato, in particolare in presenza di operazioni che comportano l’impiego di ingenti risorse, violano il proprio dovere di...

Leggi tutto

In scadenza il 15 gennaio il termine per la presentazione di proposte per il pro…

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 08-01-2019 - Startup

Il progetto ha l’obiettivo di sostenere la crescita di nuove realtà imprenditoriali a contenuto tecnologico e innovativo, perseguendo al contempo il rafforzamento dell’offerta di MPS su privati e imprese sia in termini di esperienza cliente sia di sviluppo di nuovi ecosistemi digitali. Il processo di selezione prevede la presentazione, da parte dei candidat...

Leggi tutto

Luca Egitto relatore al convegno organizzato a Milano da Paradigma in materia di…

La Redazione - avatar La Redazione - 07-01-2019 - News

L’avvocato Luca Egitto parteciperà, in veste di relatore, al Convegno organizzato il 30 gennaio 2019 da Paradigma in materia di “Blockchain e SmartContracts", trattando il tema "Le possibili applicazioni della blockchain al campo della proprietà intellettuale.” Link al programma

Leggi tutto

Tutti gli studi nell’accordo finale raggiunto dal Gruppo Messina con Banca Carig…

La Redazione - avatar La Redazione - 07-01-2019 - News

Lo scorso 21 dicembre il Gruppo Messina – compagnia di navigazione genovese specializzata nella fornitura di servizi nel settore dello shipping a livello internazionale -, Banca Carige e le altre banche interessate hanno formalizzato l’accordo sui crediti vantati dal sistema bancario.L’intesa, approvata dal Consiglio di Amministrazione di Banca Carige e dai ...

Leggi tutto

Il diritto di accesso dei dipendenti ai propri dati valutativi

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 04-01-2019 - Privacy & Data Protection

di Chiara Agostini e Giacomo Pataracchia Il fatto Con l’ordinanza n. 32533 del 14 dicembre 2018 la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso proposto da una banca che aveva impedito ad un proprio dipendente, soggetto a sanzione disciplinare, di visionare gli atti antecedenti propedeutici alla sanzione nei quali erano incluse le valutazioni che lo riguard...

Leggi tutto

Riforma del Terzo settore: pubblicata la circolare ministeriale sugli adeguament…

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 04-01-2019 - Charities & Social Enterprises

Il 27 dicembre 2018 è stata emanata da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali   - Direzione Generale del Terzo settore e della Responsabilità sociale delle imprese, la circolare nr. 20 “Codice del Terzo settore. Adeguamenti statutari”. 

Leggi tutto

Pubblicato il Bando Isi 2018 – incentivi alle imprese per progetti per il miglio…

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 04-01-2019 - Fondi e Finanziamenti Pubblici

È stato pubblicato in data 20 dicembre 2018 il Bando Isi 2018. Il bando, che mette a disposizione quasi 370 milioni di Euro, ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori nonché di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzio...

Leggi tutto

Il bar deve pagare il canone al condominio se utilizza l’area comune per sedie e…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 29-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 32769 del 19 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi legittima, da parte del condominio, l’imposizione del pagamento annuale di una somma a carico del proprietario esclusivo per la fruizione degli spazi comuni del suo esercizio commerciale.

Leggi tutto

Startup innovative: il requisito della privativa industriale non è riutilizzabil…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 29-12-2018 - Startup

Con nota n. 0348960 del 2 ottobre 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto ad un quesito della Camera di Commercio di Chieti che aveva chiesto di chiarire se una società di sviluppo software, licenziataria di un brevetto di titolarità di una startup innovativa, potesse sfruttare tale privativa al fine di accedere a sua volta alla qualifica di ...

Leggi tutto

Dla Piper e R&p Legal nel deal Comecer - Ats

La Redazione - avatar La Redazione - 20-12-2018 - Corporate M&A

Gli azionisti di Comecer e Ats Automation Tooling Systems hanno sottoscritto un contratto di compravendita di partecipazioni societarie per l'acquisizione del gruppo facente capo a Comecer, attivo nello sviluppo e produzione di apparecchiature e sistemi high-tech nel campo farmaceutico e della medicina nucleare.

Leggi tutto

Nuove norme Anticorruzione

Piero Magri - avatar Piero Magri - 20-12-2018 - Criminal Law

La Camera dei Deputati ha approvato il 19 dicembre in via definitiva il cd. DDL Anticorruzione – A.C.1189. Tra le novità introdotte, oltre alla parziale riforma dell’istituto della prescrizione, che entrerà in vigore il primo gennaio del 2020, salvo auspicabili ulteriori novità invocate dall’Accademia e per le quali si è appena tenuta l’astensione delle Cam...

Leggi tutto

L’Europe Cloud Privacy Check Network pubblica due rapporti

La Redazione - avatar La Redazione - 20-12-2018 - Privacy & Data Protection

EuroCloud Europe ha pubblicato due rapporti: il “JOINT CONTROLLERSHIP REPORT” e il “DATA BREACH REPORT”. Il primo, a cura dell’avv. Chiara Agostini di R&P Legal, membro italiano dell’EuroCloud Europe CPC Network, presenta i risultati di uno studio di diritto comparato svolto sull’istituto giuridico della “contitolarità”, previsto all’art. 26 GDPR, condo...

Leggi tutto

Bigenitorialità non significa parità di tempi di frequentazione con i figli

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 19-12-2018 - Famiglia e Successioni

Con l'ordinanza n. 31902 del 10.12.2018, la Corte di Cassazione ricorda che, in corso di separazione dei coniugi, il principio di bigenitorialità consiste nel diritto di ciascun genitore ad essere presente in modo significativo nella vita del figlio e non nell’identità di tempi di frequentazione.

Leggi tutto

Secondo l’Agenzia delle Entrate la scissione asimmetrica di società semplici vol…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 18-12-2018 - Tax

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo La società semplice è molto utilizzata nella gestione dei patrimoni familiari e per la trasmissione intergenerazionale degli stessi. Nella fattispecie oggetto di indagine da parte della Amministrazione Finanziaria detto strumento è stato utilizzato per suddividere un patrimonio immobiliare tra due distinti rami di ...

Leggi tutto

Global Compact sull'immigrazione: gestione condivisa dei flussi e integrazione “…

Emiliano Giovine - avatar Emiliano Giovine - 18-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Il Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration (GCM) è stato approvato il 10 dicembre durante la conferenza intergovernativa di Marrakech da 164 Paesi (sui 193 Stati membri delle Nazioni Unite).

Leggi tutto

Finanza d’impatto: facciamo il punto

Roberto Randazzo - avatar Roberto Randazzo - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

La chiusura dell’anno si presta ad alcune considerazioni e valutazioni di carattere pratico, frutto della mera osservazione del mercato e dell’ecosistema dell’innovazione e della finanza ad impatto sociale. Si tratta del contesto nel quale il nostro dipartimento Charity & Social Enterprises si muove da tempo, affiancando operatori ed investitori e avendo...

Leggi tutto

G 20: il riconoscimento e il supporto dei leader mondiali all'impatto sociale

Fabio Gallo Perozzi - avatar Fabio Gallo Perozzi - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

La grande notizia è che la dichiarazione ufficiale dei leader del G20, appena conclusosi al suo primo vertice in un paese sudamericano ovvero in Argentina, include un esplicito riconoscimento dell'impatto degli investimenti come potente motore di una crescita sostenibile ed inclusiva, come si legge al paragrafo 7: "Ci sforzeremo di creare ulteriormente le c...

Leggi tutto

L'Avv. Luigi M. Macioce ed il dott. Andrea E. M. Eliseo intervengono su We Wealt…

La Redazione - avatar La Redazione - 17-12-2018 - News

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dottor Andrea E. M. Eliseo hanno pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: “Un patto di famiglia per superare le tensioni tra gli eredi“. Il contributo si apre evidenziando la centralità del passaggio generazionale, soprattutto in un tessuto socio economico come quello italiano.

Leggi tutto

Conferenza annuale ESELA 12 Aprile 2019 – Save the date!

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Siamo lieti di annunciarvi che la conferenza annuale di ESELA si terrà il 12 aprile 2019, ospitata dal Marshall Institute for Philanthropy and Social Entrepreneurship presso la London School of Economics. La conferenza, intitolata “The Impact Revolution: the Role of Law and Lawyers”, si prospetta accattivante non solo per avere al centro del dibattito il te...

Leggi tutto

La dimensione giuridica degli SDGs

Beatrice Gragnoli - avatar Beatrice Gragnoli - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Il Rapporto ASVIS, presentato ad ottobre dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha l’obiettivo di evidenziare l’impegno dell’Italia riguardo al raggiungimento degli SDGs.  Il Rapporto indaga anche il profilo normativo in relazione all’attuazione degli SDGs e permette, da una parte, di osservare come questi obiettivi siano diventati un linguaggi...

Leggi tutto

Video intervista rilasciata su we wealth dall'avvocato Luigi M. Macioce avente a…

La Redazione - avatar La Redazione - 14-12-2018 - Art Law

L’Avvocato Luigi M. Macioce, Partner R&P Legal, ha rilasciato una video intervista sulla piattaforma editoriale We Wealth trattando il tema della tassazione domestica nella cessione delle opere d’arte e tratteggiando il labile confine descritto dal diritto tributario interno tra collezionisti e speculatori. Link all'intervista

Leggi tutto

La convenzione Card consente all’assicurazione del danneggiato di rappresentare …

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 14-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31965 del 11 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi ammissibile, nella controversia scaturita dal sinistro stradale, la costituzione in giudizio dell’assicurazione del danneggiato come rappresentante volontaria dell’assicuratore del responsabile civile in base alla convenzione Card, ossia la convenzione tra ...

Leggi tutto

Il testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (d.lgs. n. 175/20…

La Redazione - avatar La Redazione - 14-12-2018 - News

Venerdì 14 dicembre 2018, ore 14.30 / 18.30 - R&P Legal – Piazzale Cadorna 4 – Milano. Programma 1 Il contesto normativo Il primo Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica: l’entrata in vigore del D.Lgs. n. 175/2016; La necessità di disposizioni integrative e correttive: la sentenza della Corte Costituzionale n. 251/2016; Il pare...

Leggi tutto

Affidamento esclusivo al padre se il rifiuto della figlia nei suoi confronti è i…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 11-12-2018 - Famiglia e Successioni

All’esito di un’approfondita consulenza tecnica, era emerso un quadro di grave pregiudizio a carico dei figli minori di una coppia in via di separazione. La figlia minore, in particolare, si faceva portatrice di un rifiuto assolutamente ingiustificato nei confronti del padre e del tutto sproporzionato rispetto alle mancanze attribuite alla figura genitoriale...

Leggi tutto

Danno da perdita di credito risarcibile anche se determinato da fatto colposo

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31536 del 6 dicembre 2018, ha stabilito che l’illecito civile extracontrattuale, che abbia avuto come effetto la lesione di un diritto di credito, obbliga l’autore del fatto al risarcimento del danno, a nulla rilevando che il danno medesimo sia stato causato da colpa o da dolo.

Leggi tutto

Il Dirigente che estrae dati (non di sua competenza) commette reato di “accesso …

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 07-12-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli La Corte di Cassazione penale (con sentenza n. 48895/2018) è tornata sul tema, sempre attuale, dell’accesso non autorizzato di dati contenuti nel sistema informatico aziendale.

Leggi tutto

Separazione: il diritto di accedere ai documenti fiscali del coniuge

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 06-12-2018 - Famiglia e Successioni

In pendenza del giudizio di separazione dalla moglie, il marito domandava all’Agenzia delle Entrate di avere copia della documentazione relativa alla moglie e, in particolare, copia di: dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni; eventuali contratti di locazione a terzi delle proprietà immobiliari riconducibili alla moglie; eventuali comunicazioni ...

Leggi tutto

Risarcimento solo se il paziente prova che non si sarebbe operato se avesse cono…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 05-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31234 del 4 dicembre 2018, ha stabilito che ove il paziente, sul presupposto che l’atto medico sia stato compiuto senza un consenso consapevolmente prestato, richieda un risarcimento del danno da lesione alla salute, determinato dalle non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente e...

Leggi tutto

Responsabile il datore di lavoro in caso di mancata sostituzione del capocantier…

Letizia Catalano - avatar Letizia Catalano - 04-12-2018 - Criminal Law

La Suprema Corte di Cassazione con sentenza n. 51530/2018 ha affermato che il legale rappresentante di una società ha l’onere di accertarsi della presenza, presso i cantieri, del capocantiere cui sia stato delegato il compito di assicurare il rispetto e l’osservanza delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Leggi tutto
Emiliano Giovine

Emiliano Giovine

Si occupa prevalentemente di assistenza e consulenza in materia di progettazione europea.

Profilo: http://rep-mirror.projethica.com/it/professionisti/tutti-i-collaboratori/350-emiliano-giovine.html

Codice del Terzo Settore: arrivano le prime indicazioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

A fronte dei numerosi interrogativi, sia sul piano civilistico che fiscale, emersi a seguito dell’approvazione del D. Lgs. n. 117/17 con cui è stato introdotto nel nostro ordinamento il Codice del Terzo Settore, il 29 dicembre 2017, la Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico ha fornito le prime indicazioni riguardanti le questioni di diritto transitorio.

In particolare il Ministero, che focalizza la propria attenzione principalmente su Associazioni di Promozione Sociale (APS) e Organizzazioni di Volontariato (ODV), chiarisce ad esempio come, anche sulla base delle previsioni contenute all’interno del Codice del Terzo Settore, fino all’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore “le iscrizioni agli attuali registri (a titolo meramente esemplificativo, ai registri regionali del volontariato) continueranno ad essere regolate dalle norme procedimentali in essere”.  

Fra i numerosi temi affrontati, anche quello relativo alla denominazione sociale degli enti. Il Ministero precisa che, mentre per Aps, OdV - e per gli altri enti iscritti in uno dei registri attualmente previsti dalle normative di settore - non sorge alcun problema un discorso diverso deve essere fatto per gli enti non rientranti nelle categorie sopra indicate. Poiché, infatti, la qualificazione giuridica di ente del Terzo settore, discende dall'iscrizione nel registro unico, l’acronimo ETS, anche se inserito nella denominazione sociale, non sarà spendibile “nei rapporti con i terzi, negli atti, nella corrispondenza e nelle comunicazioni con il pubblico”.

La circolare precisa inoltre che è attualmente in corso un approfondimento congiunto con l’Agenzia delle Entrate con riferimento agli enti in possesso della qualifica di ONLUS.

Link alla fonte

Obbligo di ricerca e salvataggio ed economia del mare

Il tema degli sbarchi sulle coste italiane, delle affannose operazioni di ricerca e salvataggio in mare e dei sempre più frequenti naufragi è ormai di quotidiana attualità. Soltanto nel 2016 sono state soccorse quasi 180.000 persone nelle acque del Canale di Sicilia. Di queste, circa il 70% sono state tratte in salvo da imbarcazioni organizzazioni non governative, Marina Militare, Guardia Costiera e Frontex. Il restante 30% si è visto invece soccorrere da navi mercantili o comunque appartenenti a soggetti privati, le quali, in forza delle norme di diritto del mare, sono chiamate ad intervenire in soccorso delle persone in difficoltà al pari delle imbarcazioni militari o governative. Quest’ultimo dato, vista anche la tragicità degli episodi, raramente emerge dalla cronaca dei fatti. Si tratta però di un tema che merita un’attenta riflessione. A causa del flusso inarrestabile di migranti provenienti dal nord Africa, l’incidenza economica oltre che operativa delle operazioni di soccorso sta infatti assumendo, soprattutto per le imbarcazioni commerciali, una portata mai vista.

Nel nostro breve approfondimento evidenzieremo gli obblighi giuridici legati al dovere di soccorso in mare, soffermandoci poi sulle connesse implicazioni di carattere economico, nonché su alcuni aspetti contrattuali di rilievo per gli armatori delle navi mercantili.

EUNAVFOR MED operazione Sophia, istituita dal Consiglio dell’Unione europea con la decisione del 18 maggio 2015 n. 778 - e ufficialmente denominata Forza navale mediterranea dell'Unione europea - è nata proprio al fine di contrastare il traffico di esseri umani nel Mediterraneo e di ridurre le situazioni di pericolo e quindi il numero delle operazioni di ricerca e soccorso in mare. L’operazione Sophia è infatti autorizzata ad adottare misure per “individuare, fermare e mettere fuori uso imbarcazioni e mezzi usati o sospettati di essere usati […] trafficanti. In particolare, la decisione n. 778 del 2015 contempla, l’obbligo di ricerca e salvataggio in mare, con un esplicito richiamo al diritto internazionale applicabile: “Le convenzioni UNCLOS, SOLAS e SAR comprendono l'obbligo di assistere le persone in pericolo in mare e di condurre i sopravvissuti in un luogo sicuro e, a tal fine, le imbarcazioni assegnate a EUNAVFOR MED saranno pronte ed equipaggiate per assolvere ai relativi compiti sotto la guida del competente centro di coordinamento del salvataggio”.

Dal bilancio del primo anno dell’operazione Sophia, è emerso un progressivo coinvolgimento nelle operazioni di salvataggio delle imbarcazioni EUNAVFOR MED, con il recupero di 3078 migranti. Numeri significativi se pur insufficienti a permettere un’effettiva riduzione del coinvolgimento di imbarcazioni private.

Per meglio comprendere la criticità del fenomeno per le navi mercantili, basti menzionare che l’obbligo di ricerca e salvataggio in mare grava sul Comandante di ciascuna nave e, dunque, rientra nella sfera di competenza dello Stato di bandiera della nave che si trova in quella situazione.                          

L’obbligo è, infatti, quello che deriva dalle convenzioni rilevanti in materia, in particolare UNCLOS, SOLAS e SAR.

Più precisamente:

  • l’art. 98 dell’UNCLOS secondo cui ciascuno Stato è tenuto a richiedere ad ogni Comandante di una nave che batta la sua bandiera, nei limiti del possibile e senza che la nave, l’equipaggio e i passeggeri corrano gravi rischi, di prestare, il più presto possibile, soccorso e assistenza a chiunque si trovi in pericolo in mare, nei limiti della ragionevolezza dell’intervento; prevedendo poi al secondo comma che gli Stati costieri creino e curino il funzionamento di un servizio permanente di ricerca e di salvataggio adeguato ed efficace per garantire la sicurezza marittima e, se del caso, collaborino a questo fine con gli Stati vicini nell’ambito di accordi regionali.
  • Le Convenzioni SOLAS e SAR, che integrano e rafforzano tali oneri a carico del Comandante, degli Stati di bandiera e degli Stati costieri. La SOLAS impone ad ogni comandante di nave che si trovi nella posizione di poter prestare assistenza, avendo ricevuto informazione da qualsiasi fonte circa la presenza di persone in pericolo in mare, di procedere con tutta rapidità alla loro assistenza, se possibile informando gli interessati o il servizio di ricerca e soccorso del fatto che la propria nave sta effettuando tale operazione. La Convenzione SAR impone invece un preciso obbligo di soccorso e assistenza alle persone in mare, a prescindere dalla nazionalità, dallo status giuridico o dalle circostanze in cui tali persone si trovano, sancendo altresì l’obbligo di sbarcare le persone soccorse in un “luogo sicuro”.

Gli individui salvati, poi, devono essere trasportati, a carico dell’armatore, in un luogo sicuro, definito come:“… a location where rescue operations are considered to terminate, and where: the rescued persons’ safety of life is no longer threatened; basic human needs (such as food, shelter and medical needs) can be met; and transportation arrangements can be made for the rescued persons’ next or final destination”.

Con l’entrata in vigore, nel luglio 2006, degli emendamenti alle convenzioni SAR e SOLAS e con le linee guida adottate in concomitanza dall’IMO si è chiarito che “Parties shall co-ordinate and co-operate to ensure that masters of ships providing assistance by embarking persons in distress at sea are released from their obligations with minimum further deviation from the ships’ intended voyage, provided that releasing the master of the ship from the obligations does not further endanger the safety of life at sea”.

Tali indicazioni non costituiscono però un vincolo cogente in sede di scelta del luogo sicuro e quindi di sbarco.  La decisione finale deve essere coordinata dal Centro di coordinamento per il salvataggio in mare (MRCC) competente per l’area in cui è avvenuto il salvataggio.

Lo Stato responsabile per la regione SAR all’interno della quale sono stati recuperati i sopravvissuti ha quindi l’onere di fornire un luogo sicuro o di assicurare che tale luogo venga fornito: i soccorritori, chiunque essi siano, hanno l’obbligo giuridico di adeguarsi, con la massima urgenza, a tale scelta.

A fronte di tali obblighi e in considerazione della crescita esponenziale del problema migranti,  non può essere di certo sottovalutato l’impatto economico che ricade in capo agli armatori e, conseguentemente, macroscopicamente considerato sulla cosiddetta economia del mare.

 

Infatti, se da un lato le navi mercantili sono oggi obbligate a prestare assistenza, ormai per un obbligo normativo, confermativo di un dovere morale, dall’altro lato occorrerà considerare che le navi coinvolte potrebbero trovarsi in estreme difficoltà nell’adempiere a tali obblighi. Infatti, da un lato segnaliamo difficoltà di tipo operativo atteso che, ai sensi della SOLAS, è fatto obbligo a tutte le navi di avere pronti a bordo piani e procedure per operazioni di soccorso, ma che tali obblighi non sono certo stati imposti per il tipo di operazioni che il soccorso ai barconi di migranti impone. Dall’altro, rileviamo potenziali rischi in termini economici considerando che le stesse navi potrebbero essere costrette a subire ingenti danni diretti e indiretti (danni al carico deperibile dovuti al ritardo del viaggio, danni materiali alla nave, ritardi a livello commerciale etc…) senza alcuna garanzia normativa in ambito di risarcimento e/o rimborso dei costi sostenuti e ciò, ancor di più, quando gli Stati coinvolti non offrano immediata assistenza.  

In considerazione della complessità tipica del contratto di trasporto di merci via mare, le figure coinvolte nell’assunzione di tali rischi potrebbero variare in relazione ai contratti sottostanti all’impiego commerciale della nave.

Più precisamente occorre considerare che vettore della spedizione può essere sia il soggetto proprietario e armatore della nave (Registered owner) o, più frequentemente, altro soggetto che abbia acquisito da questi la disponibilità commerciale della nave. Semplificando, si distinguono, in tal modo, l’armatore non proprietario che abbia stipulato con quest’ultimo un contratto di locazione a scafo nudo (bare boat charter), armando ed equipaggiando la nave e impiegandola in attività di trasporto e il noleggiatore a tempo (time charterer), che abbia acquisito la disponibilità commerciale dall’armatore ogni qual volta quest’ultimo desideri trarre un profitto dal bene nave (acquisizione del nolo), ma non voglia esercitare attività di trasporto. In questo caso l’armatore noleggiante stipulerà – tipicamente – un time charter con un noleggiatore che diventerà vettore della spedizione. Acquisita in uno dei modi suddetti la disponibilità commerciale della nave, il vettore stipulerà con il proprietario del carico (caricatore) un contratto di trasporto (voyage charter) usualmente documentato da una polizza di carico (bill of lading).

Stante la molteplicità di soggetti che potrebbero essere coinvolti nel viaggio marittimo, sembra opportuno che il rischio connesso alle operazioni di salvataggio dei migranti sia valutato e ripartito tra tutte le parti coinvolte e per fare ciò occorrerà includere nei vari contratti delle clausole ad hoc, in particolare per specificare la suddivisione delle eventuali spese.  

Tali clausole potranno essere pattuite sia nel contratto di trasporto stipulato tra caricatore-proprietario e vettore o nella polizza di carico, che nel  time charter e nel bare boat charter, oltre che in qualsiasi eventuale subcontratto della catena, anche utilizzando i più diffusi formulari a livello internazionale tra cui quelli BIMCO, di importanza mondiale.

Inoltre, occorrerà valutare, anche a livello assicurativo, la possibilità di coprire, in tutto o in parte, i rischi suddetti. 

Emiliano Giovine

Natalia Bagnato

 

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy