Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sette sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Pubblicato il report “Women’s Empowerment and Business: 2020 Trends and Opportun…

Natalia Bagnato - avatar Natalia Bagnato - 03-04-2020 - Charities & Social Enterprises

di Natalia Bagnato e Fabio Gallo Perozzi E’ stato pubblicato il report “Women’s Empowerment and Business: 2020 Trends and Opportunities”, a cura di UN Global Compact e Business for Social Responsibility. Tale pubblicazione segna il decimo anniversario dei Women’s Empowerment Principles (WEPs), un insieme ambizioso di principi che devono guidare le imprese p...

Leggi tutto

WEBINAR "Decreto Cura Italia: misure a sostegno di imprese e lavoro alla lu…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-04-2020 - News

Il giorno giovedì 10 aprile dalle ore 10 alle ore 11, l'avvocato Piergiorgio Bonacossa interverrà in qualità di docente al webinar "Decreto Cura Italia: misure a sostegno di imprese e lavoro alla luce di messaggi e circolari INPS".Il webinar prevede un approccio sistematico all’interpretazione del D.L. 18/2020, analizzando, dal punto di vista dei rapporti di...

Leggi tutto

Indennità di maternità: ne ha diritto anche l’amministratore di società (iscritt…

Roberto Testa - avatar Roberto Testa - 02-04-2020 - Lavoro e Relazioni Industriali

Con Sentenza n. 7089 dello scorso 12 marzo 2020, la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione (confermando la decisione della Corte d’Appello di Milano) ha stabilito che non osta alla percezione della indennità di maternità l’avvenuta percezione nel periodo di astensione obbligatoria del compenso per la carica di amministratore. L’INPS sosteneva che in virtù...

Leggi tutto

Appalti pubblici e Covid-19: gli orientamenti della Commissione europea

La Redazione - avatar La Redazione - 02-04-2020 - News

La Commissione europea ha pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Unione europea del 1.4.2020 gli orientamenti comunitari sull’utilizzo degli appalti pubblici nella situazione di emergenza connessa alla crisi da Covid-19. Dopo avere evidenziato che la crisi sanitaria causata da Covid-19 richiede soluzioni rapide e intelligenti, considerato che determinat...

Leggi tutto

Domani, giornata dell’autismo, alle 16 sui balconi per il tradizionale “urloo”

La Redazione - avatar La Redazione - 01-04-2020 - News

Il  2 Aprile è la giornata Mondiale dell’Autismo proclamata dall’ONU. Quest’anno quel giorno cade in piena emergenza Coronavirus, un periodo durante il quale l’isolamento rende certi silenzi ancora più grandi.    Il 2 Aprile quindi, il mondo dell’autismo si farà sentire dando appuntamento alle 16:00 sui balconi con il tradizionale “URLOOOOO” per sfidare l’a...

Leggi tutto

Sanzioni del Garante Privacy cipriota per l’utilizzo di un sistema automatizzato…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 31-03-2020 - Privacy & Data Protection

Nel corso del 2018, il sindacato dei dipendenti, aveva presentato una denuncia presso l'Autorità per la protezione dei dati personali di Cipro, contro un gruppo di aziende che aveva implementato uno strumento automatizzato utilizzato per monitorare le assenze per malattia dei dipendenti, noto anche come "Bradford Factor". L'utilizzo di tale algoritmo, perm...

Leggi tutto

Didattica a distanza al tempo del COVID-19: istruzioni per l’uso dal Garante per…

Ludovica Ceretto - avatar Ludovica Ceretto - 31-03-2020 - Privacy & Data Protection

Con il provvedimento del 26 marzo 2020 il Garante per la protezione dei dati personali, richiamando le indicazioni fornite dall’EDPB il 19 marzo scorso in tema di trattamento dei dati personali nel contesto dell’epidemia di COVID-19, ha voluto fornire alcune istruzioni pratiche circa lo svolgimento dell’attività formativa a distanza nel rispetto della normat...

Leggi tutto

COVID-19: LE MODIFICHE AL TRATTAMENTO SANZIONATORIO INTRODOTTE DAL D.L. 25 MARZO…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 30-03-2020 - Criminal Law

Con il Decreto Legge 25 marzo 2020 sono state introdotte modiche al trattamento sanzionatorio e ulteriori profili penali per l'emergenza Covid-19. Il presente contributo, scritto da Piero Magri e Alessandro Racano approfondisce questi temi.

Leggi tutto

Follow-up La geolocalizzazione come misura di contrasto al Covid-19

Luca Egitto - avatar Luca Egitto - 30-03-2020 - Privacy & Data Protection

di Luca Egitto e Ilaria Olivari In data 25.03.2020 il Garante ha espresso la propria opinione in merito all’utilizzo di app per il tracciamento delle persone. La premessa è stata, ancora una volta, che il diritto alla protezione dei dati personali, anche nella sua “declinazione digitale”, soggiace ad importanti limitazioni e si equilibra necessariamente c...

Leggi tutto

COVID 19: Stato e regioni al nuovo riparto di competenze Primi commenti al d.l. …

Lorenzo Lamberti - avatar Lorenzo Lamberti - 27-03-2020 - Enti Pubblici & Appalti

Con il decreto legge n. 19/2020 entrato in vigore oggi, 26 marzo 2020, il Governo ha provveduto al riassetto delle competenze e dei poteri in materia di adozione delle misure di contrasto alla diffusione del virus COVID 19, in parziale novella del precedente riparto di cui all’art. 3 del d.l. n. 6/2020. Il decreto contiene delle conferme, ma anche delle sig...

Leggi tutto

Il Decreto Legge 25 marzo 2020 n. 19 fa chiarezza sulle conseguenze in caso di v…

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 26-03-2020 - Criminal Law

Nel corso del Consiglio dei Ministri del 24 marzo 2020, il Governo ha approvato un ulteriore Decreto Legge che introduce nuove misure urgenti per contenere l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Il Decreto Legge è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 25 marzo 2020e, all’art. 4, stabilisce quali sono le conseguenze per la violazione delle disposizi...

Leggi tutto

Coronavirus, e-commerce e social media: AGCM in campo a tutela dei consumatori

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 25-03-2020 - TMT - Media Entertainment

Con lo scoppio dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e l’applicazione di severe misure di quarantena, le vendite online hanno visto in Italia – a febbraio – un incremento dell’80% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un tasso di crescita probabilmente destinato ad aumentare per il mese di marzo quando il lockdown è diventato pressoché totale. ...

Leggi tutto

Italian Company law changes to adapt to Coronavirus outbreak

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 24-03-2020 - Corporate M&A

Art. 106 of the so-called ‘Cura Italia’ Law Decree dated March 17, 2020, introduced some important innovations for corporate law in order to support companies corporate activities during the Coronavirus outbreak.   1. Term for approval of the financial Statements In particular, by way of derogation to Articles 2364, second paragraph, and 2478-bis, of the...

Leggi tutto

R&P Legal partner di “Musica che Unisce”, maratona televisiva di cantanti, …

La Redazione - avatar La Redazione - 24-03-2020 - News

Il team entertainment di R&P Legal guidato da Pierluigi De Palma è partner di “Musica che Unisce”, progetto charity creato da Marta Donà in collaborazione con Rai.  Musica che Unisce vedrà cantanti, artisti e sportivi di ogni generazione impegnati in una maratona benefica che sarà trasmessa da Rai Uno in prima serata ed in simultanea da Rai Radio Due e t...

Leggi tutto

Come comportarsi se si è genitori separati o divorziati ai tempi del coronavirus

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 23-03-2020 - Famiglia e Successioni

I provvedimenti emessi in sede di separazione, divorzio e affidamento dei figli per coppie non sposate prevedono in quali i giorni i figli trascorrono il loro tempo con la madre e con il padre. L’attuale situazione di emergenza creata dalla diffusione del COVID-19 ha suscitato molti interrogativi tra i genitori che non sanno come comportarsi...

Leggi tutto

Cassazione: il fondo patrimoniale può formare anche Equitalia

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 23-03-2020 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Buone notizie per chi ha adottato la soluzione del fondo patrimoniale familiare per proteggere alcuni beni patrimoniali dedicandoli al fabbisogno familiare. La Corte di Cassazione, attraverso l’ordinanza n. 5369 del 27 febbraio 2020, ha sancito come Equitalia non possa iscrivere ipoteca sui beni del fondo patrimoni...

Leggi tutto

Misure anti Coronavirus: detrazione al 30% per erogazioni liberali

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 23-03-2020 - Tax

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 approvato dal Governo, il Decreto "Cura Italia" all'art. 66, introduce una detrazione fiscale e ampia la deducibilità fiscale delle erogazioni liberali in favore di Stato, Regioni enti locali altri enti pubblici e associazioni e fondazioni private senza fini di lucro finalizz...

Leggi tutto

Il Decreto-Legge “Cura Italia” e il Codice dei contratti pubblici

La Redazione - avatar La Redazione - 23-03-2020 - News

Il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, c.d. “Cura Italia”, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, presenta numerose disposizioni di interesse in relazione alla disciplina del Codice dei contratti pubblici. In estrema sinte...

Leggi tutto

La geolocalizzazione come misura di contrasto al Covid-19

Luca Egitto - avatar Luca Egitto - 23-03-2020 - Privacy & Data Protection

di Luca Egitto e Ilaria Olivari L’utilizzo del servizio di geolocalizzazione per la finalità di contrasto alla diffusione del COVID-19 è possibile, a condizione che costituisca una misura necessaria, appropriata e proporzionata e che sia accompagnata da idonee misure di salvaguardia, in ottemperanza ai requisiti imposti dal GDPR e senza incorrerre in valuta...

Leggi tutto

DECRETO CURA ITALIA – NOVITA’ ANCHE PER IL NON PROFIT

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 20-03-2020 - Charities & Social Enterprises

Il Decreto “Cura Italia” prevede delle interessanti novità anche per gli enti non profit. Da segnalare, innanzi tutto, la proroga del termine per l’approvazione delle modifiche statutarie da parte di Onlus, OdV, Aps ed imprese sociali, previsto per il 30 giugno 2020 ed ora ulteriormente prorogato al 31 ottobre 2020. Allo stesso modo, Onlus OdV e Aps, qualo...

Leggi tutto

DUE DILIGENCE ESG SULLA SUPPLY CHAIN – PASSI AVANTI VERSO UN OBBLIGO COMUNITARIO

Emiliano Giovine - avatar Emiliano Giovine - 20-03-2020 - Charities & Social Enterprises

La Commissione Europea ha pubblicato un importante report intitolato “Study on due diligence requirements through the supply chain” da cui emerge un significativo sforzo comunitario per l’identificazione, la prevenzione e la mitigazione degli impatti negativi prodotti dall’impresa. Partendo da sondaggi, interviste e case studies, lo studio analizza numerose...

Leggi tutto

AGCM e influencer marketing: l’importanza delle linee guida aziendali e le respo…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 20-03-2020 - International Arbitration & Litigation

1. Introduzione Si è concluso senza sanzioni, come era già capitato nel procedimento pilota Alitalia-Ferretti, il procedimento avviato dall’AGCM nei confronti di Barilla e numerosi micro-influencer per violazione degli obblighi di trasparenza pubblicitaria. Nel provvedimento adottato il 16/03/2020, l’AGCM è tornata a trattare l’influencer marketing (defin...

Leggi tutto

Novità per il diritto societario previste dal decreto Cura Italia

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 19-03-2020 - Corporate M&A

Con il Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020, all’art. Art. 106 sono introdotte alcune rilevanti novità in tema di diritto societario. In particolare, in deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, secondo comma, e 2478-bis, del codice civile o alle diverse disposizioni statutarie, l’assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio è convocata e...

Leggi tutto

Risarcimento multimilionario per la violazione dei diritti morali degli street a…

Fabio Marino - avatar Fabio Marino - 19-03-2020 - Intellectual Property

Nel 2002 Gerald Wolkoff, proprietario di una serie di magazzini fatiscenti nel Queens, ne affida la gestione al noto street artist Jonathan Cohen, in arte Meres, per realizzare e curare uno spazio artistico. In breve tempo il complesso industriale, noto come 5Pointz, diventa un polo artistico e culturale per la pittura aerografica di rilevanza internazionale...

Leggi tutto

Chiarite le differenze tra locazione e affitto di azienda per i negozi all’inter…

Matteo Visigalli - avatar Matteo Visigalli - 18-03-2020 - Contratti d'Impresa

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 3888 del 17 febbraio 2020, ha individuato i criteri che distinguono la fattispecie della locazione da quella dell’affitto di azienda, tema rilevante soprattutto nel caso di unità immobiliari all’interno dei centri commerciali. Secondo la Cassazione, anzitutto, il rilievo che le parti abbiano concordemente definito il ...

Leggi tutto

WEBINAR “L’IMPATTO DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS SUI CONTRATTI: CONSEGUENZE E RIMED…

La Redazione - avatar La Redazione - 17-03-2020 - News

Il giorno giovedì 19 marzo alle ore 9.15, l'avvocato Claudio Perrella interverrà al webinar "l'impatto dell'emergenza coronavirus sui contratti: conseguenze e rimedi".Il webinar sarà presentato da ANRA (Associazione Nazionale Risk Manager). Di seguito il link del sito internet per iscriversi: link

Leggi tutto

Rischi penali in caso di violazioni dei DPCM in materia prevenzione del coronavi…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 16-03-2020 - Criminal Law

Come noto, in base al DPCM 8.3.2020 l’allontanamento dalla propria abitazione è previsto solo per comprovati esigenze lavorative, di salute e di necessità. La violazione del divieto come di altri eventualmente previsti in prossimi provvedimenti in materia di prevenzione del contagio comporta la configurabilità del reato previsto dall’art. 650 c.p. (Inosser...

Leggi tutto

Coronavirus: responsabilità penale del datore di lavoro e della società in caso …

Piero Magri - avatar Piero Magri - 16-03-2020 - Criminal Law

In caso di contagio da COVID-19 (“Coronavirus”) di un dipendente di una società vi è una astratta possibilità per il datore di lavoro della società di incorrere nella responsabilità penale per i reati di lesioni personali gravi/gravissime (art. 590 c.p.) o di omicidio colposo (589 c.p.) - aggravati dalla violazione delle norme antinfortunistiche - qualora no...

Leggi tutto

La Commissione Europea lancia una call per start-up e PMI per soluzioni in tema …

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 16-03-2020 - Startup

Con un fondo da 164 mln di Euro, la Commissione Europea ricerca PMI e startup che offrano tecnologie e soluzioni innovative che possano aiutare nel trattamento, test, monitoraggio o qualsiasi altro aspetto connesso alla pandemia di Coronavirus.  La call ha termine mercoledì 18 marzo...

Leggi tutto

Assemblee telematiche in assenza di previsioni statutarie ad hoc

Giulia Pairona - avatar Giulia Pairona - 15-03-2020 - Corporate M&A

Con Massima “emergenziale” n. 187 del 11 marzo 2020 il Consiglio notarile di Milano ha provveduto a fornire precisazioni in tema di partecipazione in assemblea  mediante mezzi di telecomunicazione. L’intervento in assemblea mediante mezzi di telecomunicazione – ove consentito dallo statuto ai sensi dell’art. 2370, comma 4, c.c., o comunque ammesso dalla vig...

Leggi tutto

European Court of Justice, flightright vs Iberia case

Maurizio Corain - avatar Maurizio Corain - 15-03-2020 - Navigazione e Trasporti

The judgement concerns the interpretation of Regulation (EU) No 1215/2012 on jurisdiction and the recognition and enforcement of judgments in civil and commercial matters. Section 2 of Chapter II of Regulation No 1215/2012, entitled “Special jurisdiction”, contains Article 7(1) thereof, which provides: “A person domiciled in a Member State may be sued in a...

Leggi tutto

Il carrozziere deve convenire in giudizio anche il proprietario del veicolo resp…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 11-03-2020 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 6406 del 6 marzo 2020, ha stabilito che il carrozziere, cessionario del credito, che ripara il veicolo danneggiato, non può convenire in giudizio solo l’assicurazione del danneggiante ma anche il proprietario o comunque il conducente. Secondo la Suprema Corte, in materia di assicurazione obbligatoria della responsa...

Leggi tutto

Donazione di quote societarie: esenzione anche nel caso di trasferimento della n…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 11-03-2020 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Con la risposta all’interpello n. 38 del 7 febbraio 2020 l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti sull’esenzione dall’imposta sulle donazioni per i trasferimenti di quote societarie ai discendenti (tra cui i figli) ed al coniuge. In particolare è stato chiarito come la donazione della nuda proprietà...

Leggi tutto

Crisi d’impresa, un codice da decifrare

La Redazione - avatar La Redazione - 06-03-2020 - News

Il 19 Maggio a partire dalle ore 14.00 alle 18.00 presso l‘Hotel NH Venezia Laguna Palace a Mestre si terrà l’evento: “Crisi d’impresa, un Codice da decifrare” organizzato da ANRA e Insurance Skills Jam in collaborazione con Chubb, Lercari e R&P Legal.

Leggi tutto

La pensione di reversibilità viene divisa tra ex coniuge e coniuge superstite

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 06-03-2020 - Famiglia e Successioni

La Corte di Cassazione ha recentemente emesso due ordinanze in tema di assegno di reversibilità. La prima ordinanza, n. 5268 del 27.2.2020, nasce dal caso al vaglio della Corte d'appello di Lecce, che stabiliva nella misura del 35% la quota della pensione di reversibilità spettante alla ex moglie, in qualità di coniuge divorziata del defunto, attribuendo al...

Leggi tutto

Coronavirus: obblighi del datore per tutelare i lavoratori a contatto con il pub…

Roberto Testa - avatar Roberto Testa - 05-03-2020 - Lavoro e Relazioni Industriali

Il Ministero della salute, fornendo una serie di indicazioni per affrontare la nuova epidemia da coronavirus, precisa che il datore deve adottare le misure di tutela dei lavoratori a contatto con il pubblico. Fonte: Ministero della Salute- Circolare 3 febbraio 2020, n. 3190 L’importante Circolare 3 febbraio 2020, n.3190 del Ministero della Salute, fornisce...

Leggi tutto

Esenzione anche in caso di trasferimento delle partecipazioni a discendenze dive…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 04-03-2020 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Particolarmente interessante la recente risposta dell’Agenzia delle Entrate ad un’istanza di interpello (risposta n. 37 del 7 febbraio 2020) che affronta la situazione di una holding, costituita nella forma di S.p.A., detenuta da tre fratelli che vogliono realizzare il passaggio generazionale a favore dei propri dis...

Leggi tutto

Pubblicato il report italiano “Business & Human Rights 2020”, a cura di R…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-03-2020 - Charities & Social Enterprises

R&P Legal consolida il proprio coinvolgimento in tema di impresa e diritti umani in ambito globale contribuendo, per la parte relativa alla giurisdizione italiana, al report “Business & Human Rights 2020”, pubblicato da Lexology, curato da Roberto Randazzo - membro della International Bar Association (IBA) Business & Human Rights Committee -, Emi...

Leggi tutto

Coronavirus: il Garante Privacy vieta la raccolta di dati sanitari da parte dell…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 03-03-2020 - Privacy & Data Protection

No iniziative “fai da te” nella raccolta dei dati personali. Il divieto del Garante Privacy Il Garante Privacy ha espresso il proprio orientamento contrario in merito alla possibilità da parte di datori di lavoro pubblici e privati di:

Leggi tutto

Trattamento delle assenze e smartworking all’epoca del Coronavirus

Piergiorgio Bonacossa - avatar Piergiorgio Bonacossa - 27-02-2020 - Lavoro e Relazioni Industriali

Le assenze Il trattamento economico e normativo delle assenze determinate dall’incidenza epidemiologica varia a seconda dei motivi che le accompagnano. Possiamo distinguere diverse categorie: (i) assenza determinata da provvedimento di contenimento da parte dell’Autorità (residenza del lavoratore o dell’azienda nella “zona rossa”); (ii) assenza determinata...

Leggi tutto
Piergiorgio Bonacossa

Piergiorgio Bonacossa

Avvocato esperto in Diritto del Lavoro e Diritto Commerciale, tutela gli interessi dell’Impresa, sia Italiana che Transnazionale, con esperienza in ambito stragiudiziale e giudiziale.

Profilo: http://www.replegal.it/it/tutti-i-soci/368-piergiorgio-bonacossa.html

Trattamento delle assenze e smartworking all’epoca del Coronavirus

Le assenze

Il trattamento economico e normativo delle assenze determinate dall’incidenza epidemiologica varia a seconda dei motivi che le accompagnano.

Possiamo distinguere diverse categorie: (i) assenza determinata da provvedimento di contenimento da parte dell’Autorità (residenza del lavoratore o dell’azienda nella “zona rossa”); (ii) assenza determinata da quarantena; (iii) assenza determinata da quarantena volontaria per rischio di contagio; (iv) assenza determinata da timore di contagio.

Assenza determinata da provvedimento di contenimento da parte dell’Autorità (residenza del lavoratore o dell’azienda nella “zona rossa”)

Il provvedimento dell’autorità qualifica una sopravvenuta ed non imputabile impossibilità di svolgere la prestazione lavorativa, dunque l’assenza deve essere trattata come assenza giustificata e, come tale, retribuita.

Appalti Labour Intensive – art. 17.bis, comma 5 D.lgs 241/1997 - I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 1/E, è tornata sulla recente normativa con l’obiettivo di offrirne un quadro interpretativo esaustivo.

Si ricorda, per comodità d’esposizione, che sono considerati appalti labour intensivegli affidamenti di servizi, (i) con corrispettivo annuale superiore ad euro 200.000 (ii) aventi ad oggetto prestazioni caratterizzate da prevalente utilizzo di manodopera presso le sedi di attività del committente (iii) con l'utilizzo di beni strumentali di proprietà di quest'ultimo o ad esso riconducibili. Il committente dovrà richiedere prova del versamento delle ritenute, confrontando il dato con le prestazioni svolte a proprio favore dal personale coinvolto nell’appalto e con riferimento al tempo impiegato sulla medesima commessa. Nel caso il committente non riceva la documentazione richiesta, ovvero verifiche che le ritenute non sono state correttamente e puntualmente versate, lo stesso dovrà sospendere il pagamento del corrispettivo dovuto all’appaltatore fino alla concorrenza del 20% del valore complessivo ovvero per la somma pari alle ritenute non versate. La disciplina non si applica qualora l’impresa appaltatrice sia in possesso del cosiddetto Durc Fiscale”. 

Appalti Labour Intensive – lo schema di certificazione dei requisiti di esenzione ex art. 17.bis, comma 5 D.lgs 241/1997 - il DURF (Durc Fiscale)

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 54730/2020 ha predisposto lo schema per il rilascio del certificato di sussistenza dei requisiti previsti dall’art. 17-bis, comma 5, del d.lgs 241/1997.

A fronte del rilascio del suddetto certificato, su istanza ed a favore dell’impresa appaltatrice, l’impresa committente, negli appalti labour intensive, non sarà tenuta agli stringenti controlli previsti dalla suddetta normativa in merito alla verifica dell’effettività del versamento delle ritenute fiscali relative alle remunerazioni corrisposte ai dipendenti impegnati nel medesimo appalto.

Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti ed estensione del regime del reverse charge per il contrasto dell’illecita somministrazione di manodopera; la conversione in legge

Con la legge di conversione del Decreto Legge n. 124 del 26.10.2019 è ora definito il quadro normativo in tema di responsabilità solidale nell’outsourcing.

Al coinvolgimento dell’impresa committente, nell’esternalizzazione, outsourcing e affidamento di lavorazioni e servizi, per l’omesso pagamento delle retribuzioni e dei contributi previdenziali dovuti ai lavoratori subordinati e/o autonomi impiegati nell’esecuzione di quello specifico rapporto, si affianca - con effetto dal primo versamento per l’anno 2020 previsto per il 17 febbraio 2020 – la responsabilità del medesimo committente in merito alle ritenute fiscali a carico dei lavoratori sulle retribuzioni dagli stessi percepite.

D.L. 26.10.2019 n. 124: Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti ed estensione del regime del reverse charge per il contrasto dell’illecita somministrazione di manodopera

Il Decreto Legge n. 124 del 26.10.2019, in vigore dal 27 ottobre 2019, ha introdotto specifiche novità in tema di responsabilità dell’impresa committente nell’esternalizzazione, outsourcing e affidamento di lavorazioni e servizi, con riferimento alle retribuzioni ed ai contributi previdenziali dovuti ai lavoratori subordinati e/o autonomi impiegati nell’esecuzione di quello specifico rapporto.

Le novità, in vigore dal 1 gennaio 2020, riguardano l’estensione del regime di solidarietà per il versamento, a carico dell’appaltatore/subfornitore/affidatario delle ritenute fiscali a carico dei lavoratori sulle retribuzioni dagli stessi percepite, con obbligo per il committente e per l’intera filiera di outsourcing di effettuare il relativo pagamento all’Erario, direttamente a fronte della provvista ricevuta dal soggetto affidatario.

Cessione o trasferimenti d’azienda: possibile subentrare nei trattamenti di integrazione salariale

Con messaggio n. 1617 del 13.04.2016 , l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti in ordine alla possibilità, nelle ipotesi di cessione o trasferimenti d’aziende o di rami di esse, di proseguire, senza soluzione di continuità, i trattamenti di integrazione salariali avviati dall’Azienda cedente, nonché le necessarie indicazioni circa i termini e le modalità da adottare al fine di consentire la prosecuzione del programma in discorso.

Trasferimento: il difficile equilibrio tra le ragioni organizzative ed i principi di correttezza e buona fede

Il controllo giurisdizionale delle comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive che legittimano il trasferimento del lavoratore, diretto ad accertare che vi sia corrispondenza tra il provvedimento adottato dal datore di lavoro e le finalità tipiche dell’impresa, non può essere limitato alla situazione esistente nella sede di provenienza, ma deve estendersi anche alla sede di destinazione del lavoratore, restando a carico del datore di lavoro l’onere di provare la sussistenza di dette ragioni. E’ quanto sostenuto nella Sentenza n. 1608/2016 dalla Corte di Cassazione, la quale, pur riconoscendo l’insindacabilità dell’opportunità del trasferimento, ha stabilito che il datore di lavoro, in applicazione dei principi generali di correttezza e buona fede, qualora possa far fronte alle predette ragioni avvalendosi di differenti soluzioni organizzative, per lui paritarie, è tenuto a preferire quella meno gravosa per il dipendente, soprattutto nel caso in cui questi deduca e dimostri la sussistenza di serie ragioni familiari ostative al trasferimento.

Abuso di diritto: giusta causa di licenziamento a parere della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 1248 del 25 Gennaio 2016, ha ritenuto che concretizzi un ipotesi di abuso di diritto il comportamento del lavoratore che al fine di ottenere un vantaggio personale ponga in essere una serie reiterata di iniziative di varia natura, quali diffide, atti di messa in mora, richieste di spiegazioni, istanze di aspettativa, accuse di mobbing, di fatto inoltrate solo per creare disagio e costringere il datore di lavoro ad accogliere le proprie richieste, così violando ogni principio di correttezza e buona fede.

Gli Ermellini ribadiscono, nello specifico, come “l’abuso del diritto […] sia configurabile allorché il titolare di un diritto soggettivo, pur in assenza di divieti formali, lo eserciti con modalità non necessarie ed irrispettose del dovere di correttezza e buona fede, causando uno sproporzionato ed ingiustificato sacrificio della controparte contrattuale, ed al fine di conseguire risultati diversi ed ulteriori rispetto a quelli per i quali quei poteri o facoltà sono attribuiti”.

In quanto del tutto strumentali e superflue, le azioni in discorso integrano, dunque,  a parer della Corte, giusta causa di licenziamento del lavoratore.

Risarcimento danni per ferie non godute nell’anno di competenza

La Corte di Cassazione, con la recente Sentenza n. 1756/2016, è tornata a pronunciarsi sul tema “ferie”, sulla natura dell’indennità sostitutiva, sui termini di prescrizione della stessa. In particolare, il diritto del lavoratore al percepimento si prescrive nel termine ordinario di 10 anni, mentre il diritto del lavoratore ad ottenerne l’incidenza nel calcolo del T.F.R. si prescrive in 5 anni.

Nello specifico, gli Ermellini hanno ritenuto che le ferie annuali debbano essere godute entro l’anno di lavoro, e non successivamente, poiché finalizzate al necessario recupero delle energie fisiche e psichiche da parte del lavoratore. Una volta decorso l’anno di competenza, il datore di lavoro non può, dunque, imporre al lavoratore di godere effettivamente delle ferie né può stabilire il periodo nel quale egli debba goderle, ma è tenuto all’immediato pagamento dell’indennità sostitutiva.

Poiché, inoltre "l'indennità sostitutiva delle ferie non fruite” ha natura mista [avendo non solo carattere risarcitorio, in quanto volta a compensare il danno derivante dalla perdita di un bene determinato (il riposo, con recupero delle energie psicofisiche, la possibilità di meglio dedicarsi a relazioni familiari e sociali), ma anche retributivo, in quanto è connessa al sinallagma contrattuale e costituisce il corrispettivo dell'attività lavorativa resa in un periodo che, pur essendo di per sé retribuito avrebbe dovuto essere non lavorato, in quanto destinato al godimento delle ferie annuali] non può non evidenziarsi, sostiene la Corte, che ai fini della verifica della prescrizione non può che considerarsi prevalente la natura risarcitoria della stessa, per la quale è prevista la durata ordinaria decennale della prescrizione. Diversamente, si perverrebbe alla conclusione che la tutela del bene della vita alla quale l'indennità sostitutiva delle ferie è principalmente finalizzata, cioè quello del ristoro delle energie psico-fisiche, subirebbe in sede di esercizio dell'azione risarcitoria finalizzata al suo riequilibrio una inevitabile limitazione riconducibile all'applicazione della prescrizione quinquennale degli emolumenti di carattere retributivo.

Invece, quest'ultima funzione, anch'essa assolta dall'indennità in esame, assume importanza allorquando debba valutarsene l'incidenza sul trattamento di fine rapporto o su ogni altro aspetto di natura esclusivamente retributiva, come ad esempio il calcolo degli accessori di legge o sul trattamento contributivo.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy

Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bologna
R&P Legal
Via D’Azeglio, 19
40123, Bologna - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy