Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Cedolare secca anche per le locazioni commerciali

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 15-01-2019 - Tax

Secondo quanto disposto dall’art. 1 comma 59 della legge finanziaria, “il canone di locazione relativo ai contratti stipulati nell’anno 2019, aventi ad oggetto unità immobiliari classificate nella categoria catastale C/1, di superficie fino a 600 metri quadrati, escluse le pertinenze, e le relative pertinenze locate congiuntamente, può, in alternativa rispet...

Leggi tutto

Luca Egitto relatore al convegno organizzato dalla Camera di Commercio di Torino…

La Redazione - avatar La Redazione - 11-01-2019 - News

L’avvocato Luca Egitto parteciperà, in veste di relatore, al Convegno organizzato il 4 febbraio 2019 dal Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Torino in materia di “Adempimenti normativi di un sito e-commerce", trattando il tema "Privacy: la tutela dei dati personali tra vendita, campagne marketing e profilazione”.

Leggi tutto

Approvata la riforma della crisi d’impresa e dell’insolvenza

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 11-01-2019 - Restructuring & Insolvency

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 10 gennaio 2019 il decreto legislativo che, in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Leggi tutto

Contratti pubblici: rinviato al 15 aprile 2019 l'avvio dell'Albo dei commissari …

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 10-01-2019 - Enti Pubblici & Appalti

Con il Comunicato del 9 gennaio 2019 il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ha informato che è stato differito al 15 aprile 2019 l’avvio del sistema dell’Albo dei commissari di gara, prima previsto al 15 gennaio.

Leggi tutto

Premio di risultato: detassazione solo in presenza del requisito di una effettiv…

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 09-01-2019 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli In risposta a interpello n. 143 datata 28 dicembre 2018, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito i parametri a cui il premio di risultato deve essere collegato al fine di poter beneficiare della detassazione di cui all’art. 1, commi da 182 a 189 della Legge di Stabilità 2016 e ss.mm..

Leggi tutto

Imprese Sociali e Cooperative Sociali: i chiarimenti del Ministero dello Svilupp…

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 09-01-2019 - Charities & Social Enterprises

Il Ministero dello Sviluppo Economico con la circolare n. 3711/C del 2 gennaio 2019 ha fornito alcuni interessanti chiarimenti in merito agli adempimenti cui sono tenute imprese sociali e cooperative sociali a seguito dell’emanazione del D.lgs. 112/17. Il primo riguarda i documenti da presentare agli uffici del registro delle imprese, da parte delle imprese...

Leggi tutto

Energy Law and Regulation in the European Union

La Redazione - avatar La Redazione - 08-01-2019 - News

L’avv. Maria Cristina Breida, partner di R&P Legal, ha curato, con il contributo del dott. Giuseppe Bovenzi e dell’avv. Valerio Vinci, la Sezione Italiana dell’autorevole pubblicazione “Energy Law and Regulation in the European Union”, edita da Sweet & Maxwell. L’opera costituisce un punto di riferimento per gli operatori del settore Energy interessa...

Leggi tutto

La responsabilità degli amministratori di S.p.A. privi di deleghe

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 08-01-2019 - Corporate M&A

I membri del Consiglio di Amministrazione di una società di capitali devono costantemente verificare e monitorare l’attività di gestione e sviluppo del business svolta dall’amministratore delegato. Se non svolgono tale verifica in modo adeguato, in particolare in presenza di operazioni che comportano l’impiego di ingenti risorse, violano il proprio dovere di...

Leggi tutto

In scadenza il 15 gennaio il termine per la presentazione di proposte per il pro…

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 08-01-2019 - Startup

Il progetto ha l’obiettivo di sostenere la crescita di nuove realtà imprenditoriali a contenuto tecnologico e innovativo, perseguendo al contempo il rafforzamento dell’offerta di MPS su privati e imprese sia in termini di esperienza cliente sia di sviluppo di nuovi ecosistemi digitali. Il processo di selezione prevede la presentazione, da parte dei candidat...

Leggi tutto

Luca Egitto relatore al convegno organizzato a Milano da Paradigma in materia di…

La Redazione - avatar La Redazione - 07-01-2019 - News

L’avvocato Luca Egitto parteciperà, in veste di relatore, al Convegno organizzato il 30 gennaio 2019 da Paradigma in materia di “Blockchain e SmartContracts", trattando il tema "Le possibili applicazioni della blockchain al campo della proprietà intellettuale.” Link al programma

Leggi tutto

Tutti gli studi nell’accordo finale raggiunto dal Gruppo Messina con Banca Carig…

La Redazione - avatar La Redazione - 07-01-2019 - News

Lo scorso 21 dicembre il Gruppo Messina – compagnia di navigazione genovese specializzata nella fornitura di servizi nel settore dello shipping a livello internazionale -, Banca Carige e le altre banche interessate hanno formalizzato l’accordo sui crediti vantati dal sistema bancario.L’intesa, approvata dal Consiglio di Amministrazione di Banca Carige e dai ...

Leggi tutto

Il diritto di accesso dei dipendenti ai propri dati valutativi

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 04-01-2019 - Privacy & Data Protection

di Chiara Agostini e Giacomo Pataracchia Il fatto Con l’ordinanza n. 32533 del 14 dicembre 2018 la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso proposto da una banca che aveva impedito ad un proprio dipendente, soggetto a sanzione disciplinare, di visionare gli atti antecedenti propedeutici alla sanzione nei quali erano incluse le valutazioni che lo riguard...

Leggi tutto

Riforma del Terzo settore: pubblicata la circolare ministeriale sugli adeguament…

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 04-01-2019 - Charities & Social Enterprises

Il 27 dicembre 2018 è stata emanata da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali   - Direzione Generale del Terzo settore e della Responsabilità sociale delle imprese, la circolare nr. 20 “Codice del Terzo settore. Adeguamenti statutari”. 

Leggi tutto

Pubblicato il Bando Isi 2018 – incentivi alle imprese per progetti per il miglio…

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 04-01-2019 - Fondi e Finanziamenti Pubblici

È stato pubblicato in data 20 dicembre 2018 il Bando Isi 2018. Il bando, che mette a disposizione quasi 370 milioni di Euro, ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori nonché di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzio...

Leggi tutto

Il bar deve pagare il canone al condominio se utilizza l’area comune per sedie e…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 29-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 32769 del 19 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi legittima, da parte del condominio, l’imposizione del pagamento annuale di una somma a carico del proprietario esclusivo per la fruizione degli spazi comuni del suo esercizio commerciale.

Leggi tutto

Startup innovative: il requisito della privativa industriale non è riutilizzabil…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 29-12-2018 - Startup

Con nota n. 0348960 del 2 ottobre 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto ad un quesito della Camera di Commercio di Chieti che aveva chiesto di chiarire se una società di sviluppo software, licenziataria di un brevetto di titolarità di una startup innovativa, potesse sfruttare tale privativa al fine di accedere a sua volta alla qualifica di ...

Leggi tutto

Dla Piper e R&p Legal nel deal Comecer - Ats

La Redazione - avatar La Redazione - 20-12-2018 - Corporate M&A

Gli azionisti di Comecer e Ats Automation Tooling Systems hanno sottoscritto un contratto di compravendita di partecipazioni societarie per l'acquisizione del gruppo facente capo a Comecer, attivo nello sviluppo e produzione di apparecchiature e sistemi high-tech nel campo farmaceutico e della medicina nucleare.

Leggi tutto

Nuove norme Anticorruzione

Piero Magri - avatar Piero Magri - 20-12-2018 - Criminal Law

La Camera dei Deputati ha approvato il 19 dicembre in via definitiva il cd. DDL Anticorruzione – A.C.1189. Tra le novità introdotte, oltre alla parziale riforma dell’istituto della prescrizione, che entrerà in vigore il primo gennaio del 2020, salvo auspicabili ulteriori novità invocate dall’Accademia e per le quali si è appena tenuta l’astensione delle Cam...

Leggi tutto

L’Europe Cloud Privacy Check Network pubblica due rapporti

La Redazione - avatar La Redazione - 20-12-2018 - Privacy & Data Protection

EuroCloud Europe ha pubblicato due rapporti: il “JOINT CONTROLLERSHIP REPORT” e il “DATA BREACH REPORT”. Il primo, a cura dell’avv. Chiara Agostini di R&P Legal, membro italiano dell’EuroCloud Europe CPC Network, presenta i risultati di uno studio di diritto comparato svolto sull’istituto giuridico della “contitolarità”, previsto all’art. 26 GDPR, condo...

Leggi tutto

Bigenitorialità non significa parità di tempi di frequentazione con i figli

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 19-12-2018 - Famiglia e Successioni

Con l'ordinanza n. 31902 del 10.12.2018, la Corte di Cassazione ricorda che, in corso di separazione dei coniugi, il principio di bigenitorialità consiste nel diritto di ciascun genitore ad essere presente in modo significativo nella vita del figlio e non nell’identità di tempi di frequentazione.

Leggi tutto

Secondo l’Agenzia delle Entrate la scissione asimmetrica di società semplici vol…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 18-12-2018 - Tax

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo La società semplice è molto utilizzata nella gestione dei patrimoni familiari e per la trasmissione intergenerazionale degli stessi. Nella fattispecie oggetto di indagine da parte della Amministrazione Finanziaria detto strumento è stato utilizzato per suddividere un patrimonio immobiliare tra due distinti rami di ...

Leggi tutto

Global Compact sull'immigrazione: gestione condivisa dei flussi e integrazione “…

Emiliano Giovine - avatar Emiliano Giovine - 18-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Il Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration (GCM) è stato approvato il 10 dicembre durante la conferenza intergovernativa di Marrakech da 164 Paesi (sui 193 Stati membri delle Nazioni Unite).

Leggi tutto

Finanza d’impatto: facciamo il punto

Roberto Randazzo - avatar Roberto Randazzo - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

La chiusura dell’anno si presta ad alcune considerazioni e valutazioni di carattere pratico, frutto della mera osservazione del mercato e dell’ecosistema dell’innovazione e della finanza ad impatto sociale. Si tratta del contesto nel quale il nostro dipartimento Charity & Social Enterprises si muove da tempo, affiancando operatori ed investitori e avendo...

Leggi tutto

G 20: il riconoscimento e il supporto dei leader mondiali all'impatto sociale

Fabio Gallo Perozzi - avatar Fabio Gallo Perozzi - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

La grande notizia è che la dichiarazione ufficiale dei leader del G20, appena conclusosi al suo primo vertice in un paese sudamericano ovvero in Argentina, include un esplicito riconoscimento dell'impatto degli investimenti come potente motore di una crescita sostenibile ed inclusiva, come si legge al paragrafo 7: "Ci sforzeremo di creare ulteriormente le c...

Leggi tutto

L'Avv. Luigi M. Macioce ed il dott. Andrea E. M. Eliseo intervengono su We Wealt…

La Redazione - avatar La Redazione - 17-12-2018 - News

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dottor Andrea E. M. Eliseo hanno pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: “Un patto di famiglia per superare le tensioni tra gli eredi“. Il contributo si apre evidenziando la centralità del passaggio generazionale, soprattutto in un tessuto socio economico come quello italiano.

Leggi tutto

Conferenza annuale ESELA 12 Aprile 2019 – Save the date!

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Siamo lieti di annunciarvi che la conferenza annuale di ESELA si terrà il 12 aprile 2019, ospitata dal Marshall Institute for Philanthropy and Social Entrepreneurship presso la London School of Economics. La conferenza, intitolata “The Impact Revolution: the Role of Law and Lawyers”, si prospetta accattivante non solo per avere al centro del dibattito il te...

Leggi tutto

La dimensione giuridica degli SDGs

Beatrice Gragnoli - avatar Beatrice Gragnoli - 17-12-2018 - Charities & Social Enterprises

Il Rapporto ASVIS, presentato ad ottobre dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha l’obiettivo di evidenziare l’impegno dell’Italia riguardo al raggiungimento degli SDGs.  Il Rapporto indaga anche il profilo normativo in relazione all’attuazione degli SDGs e permette, da una parte, di osservare come questi obiettivi siano diventati un linguaggi...

Leggi tutto

Video intervista rilasciata su we wealth dall'avvocato Luigi M. Macioce avente a…

La Redazione - avatar La Redazione - 14-12-2018 - Art Law

L’Avvocato Luigi M. Macioce, Partner R&P Legal, ha rilasciato una video intervista sulla piattaforma editoriale We Wealth trattando il tema della tassazione domestica nella cessione delle opere d’arte e tratteggiando il labile confine descritto dal diritto tributario interno tra collezionisti e speculatori. Link all'intervista

Leggi tutto

La convenzione Card consente all’assicurazione del danneggiato di rappresentare …

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 14-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31965 del 11 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi ammissibile, nella controversia scaturita dal sinistro stradale, la costituzione in giudizio dell’assicurazione del danneggiato come rappresentante volontaria dell’assicuratore del responsabile civile in base alla convenzione Card, ossia la convenzione tra ...

Leggi tutto

Il testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (d.lgs. n. 175/20…

La Redazione - avatar La Redazione - 14-12-2018 - News

Venerdì 14 dicembre 2018, ore 14.30 / 18.30 - R&P Legal – Piazzale Cadorna 4 – Milano. Programma 1 Il contesto normativo Il primo Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica: l’entrata in vigore del D.Lgs. n. 175/2016; La necessità di disposizioni integrative e correttive: la sentenza della Corte Costituzionale n. 251/2016; Il pare...

Leggi tutto

Affidamento esclusivo al padre se il rifiuto della figlia nei suoi confronti è i…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 11-12-2018 - Famiglia e Successioni

All’esito di un’approfondita consulenza tecnica, era emerso un quadro di grave pregiudizio a carico dei figli minori di una coppia in via di separazione. La figlia minore, in particolare, si faceva portatrice di un rifiuto assolutamente ingiustificato nei confronti del padre e del tutto sproporzionato rispetto alle mancanze attribuite alla figura genitoriale...

Leggi tutto

Danno da perdita di credito risarcibile anche se determinato da fatto colposo

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31536 del 6 dicembre 2018, ha stabilito che l’illecito civile extracontrattuale, che abbia avuto come effetto la lesione di un diritto di credito, obbliga l’autore del fatto al risarcimento del danno, a nulla rilevando che il danno medesimo sia stato causato da colpa o da dolo.

Leggi tutto

Il Dirigente che estrae dati (non di sua competenza) commette reato di “accesso …

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 07-12-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli La Corte di Cassazione penale (con sentenza n. 48895/2018) è tornata sul tema, sempre attuale, dell’accesso non autorizzato di dati contenuti nel sistema informatico aziendale.

Leggi tutto

Separazione: il diritto di accedere ai documenti fiscali del coniuge

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 06-12-2018 - Famiglia e Successioni

In pendenza del giudizio di separazione dalla moglie, il marito domandava all’Agenzia delle Entrate di avere copia della documentazione relativa alla moglie e, in particolare, copia di: dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni; eventuali contratti di locazione a terzi delle proprietà immobiliari riconducibili alla moglie; eventuali comunicazioni ...

Leggi tutto

Risarcimento solo se il paziente prova che non si sarebbe operato se avesse cono…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 05-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31234 del 4 dicembre 2018, ha stabilito che ove il paziente, sul presupposto che l’atto medico sia stato compiuto senza un consenso consapevolmente prestato, richieda un risarcimento del danno da lesione alla salute, determinato dalle non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente e...

Leggi tutto

Responsabile il datore di lavoro in caso di mancata sostituzione del capocantier…

Letizia Catalano - avatar Letizia Catalano - 04-12-2018 - Criminal Law

La Suprema Corte di Cassazione con sentenza n. 51530/2018 ha affermato che il legale rappresentante di una società ha l’onere di accertarsi della presenza, presso i cantieri, del capocantiere cui sia stato delegato il compito di assicurare il rispetto e l’osservanza delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Leggi tutto

Inammissibilità della revocatoria nei confronti di un fallimento

Sara Colli - avatar Sara Colli - 03-12-2018 - Restructuring & Insolvency

La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 30416 del 23 novembre 2018 è intervenuta per risolvere un contrasto giurisprudenziale e ha affermato che è inammissibile l’azione revocatoria (sia essa quella fallimentare ai sensi dell’art. 67 L.F. o quella ordinaria ai sensi dell’art. 2901 c.c.) promossa nei confronti di un fallimento, stante il ca...

Leggi tutto

Sms Solidale: “Ricontattare” e “Fidelizzare” i donatori - Da oggi è possibile

Allegra Bonomo - avatar Allegra Bonomo - 29-11-2018 - Privacy & Data Protection

di Allegra Bonomo, Angela Cataldi e Giuseppe Taffari Come noto, l’“Sms solidale”, rappresenta uno strumento di raccolta fondi largamente utilizzato da molte organizzazioni non profit, che - nel corso del tempo - è stato oggetto di approfondimenti specifici, sotto diversi punti di vista.

Leggi tutto

R&P Legal vince ai Top Legal Awards

La Redazione - avatar La Redazione - 28-11-2018 - News

Paolo de Carlo, coordinatore del dipartimento Life Science dello studio, è stato premiato come professionista dell’anno 2018 nei Top Legal Awards nel settore Sanità, Ricerca e Welfare.

Leggi tutto

Quando una delibera è nulla per “mancanza assoluta di informazione”?

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 27-11-2018 - Corporate M&A

Con una recente sentenza, il Tribunale di Milano ha confermato l’orientamento ormai costante dei giudici milanesi, secondo il quale il vizio di “mancanza assoluta di informazione”, previsto dal secondo comma dell’art. 2479ter cc per le decisioni dei soci di S.r.l., consiste nella “completa carenza di convocazione dell’assemblea”, applicando alle S.r.l. lo st...

Leggi tutto
Piergiorgio Bonacossa

Piergiorgio Bonacossa

Avvocato esperto in Diritto del Lavoro e Diritto Commerciale, tutela gli interessi dell’Impresa, sia Italiana che Transnazionale, con esperienza in ambito stragiudiziale e giudiziale.

Profilo: http://www.replegal.it/it/tutti-i-soci/368-piergiorgio-bonacossa.html

Cessione o trasferimenti d’azienda: possibile subentrare nei trattamenti di integrazione salariale

Con messaggio n. 1617 del 13.04.2016 , l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti in ordine alla possibilità, nelle ipotesi di cessione o trasferimenti d’aziende o di rami di esse, di proseguire, senza soluzione di continuità, i trattamenti di integrazione salariali avviati dall’Azienda cedente, nonché le necessarie indicazioni circa i termini e le modalità da adottare al fine di consentire la prosecuzione del programma in discorso.

Trasferimento: il difficile equilibrio tra le ragioni organizzative ed i principi di correttezza e buona fede

Il controllo giurisdizionale delle comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive che legittimano il trasferimento del lavoratore, diretto ad accertare che vi sia corrispondenza tra il provvedimento adottato dal datore di lavoro e le finalità tipiche dell’impresa, non può essere limitato alla situazione esistente nella sede di provenienza, ma deve estendersi anche alla sede di destinazione del lavoratore, restando a carico del datore di lavoro l’onere di provare la sussistenza di dette ragioni. E’ quanto sostenuto nella Sentenza n. 1608/2016 dalla Corte di Cassazione, la quale, pur riconoscendo l’insindacabilità dell’opportunità del trasferimento, ha stabilito che il datore di lavoro, in applicazione dei principi generali di correttezza e buona fede, qualora possa far fronte alle predette ragioni avvalendosi di differenti soluzioni organizzative, per lui paritarie, è tenuto a preferire quella meno gravosa per il dipendente, soprattutto nel caso in cui questi deduca e dimostri la sussistenza di serie ragioni familiari ostative al trasferimento.

Abuso di diritto: giusta causa di licenziamento a parere della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 1248 del 25 Gennaio 2016, ha ritenuto che concretizzi un ipotesi di abuso di diritto il comportamento del lavoratore che al fine di ottenere un vantaggio personale ponga in essere una serie reiterata di iniziative di varia natura, quali diffide, atti di messa in mora, richieste di spiegazioni, istanze di aspettativa, accuse di mobbing, di fatto inoltrate solo per creare disagio e costringere il datore di lavoro ad accogliere le proprie richieste, così violando ogni principio di correttezza e buona fede.

Gli Ermellini ribadiscono, nello specifico, come “l’abuso del diritto […] sia configurabile allorché il titolare di un diritto soggettivo, pur in assenza di divieti formali, lo eserciti con modalità non necessarie ed irrispettose del dovere di correttezza e buona fede, causando uno sproporzionato ed ingiustificato sacrificio della controparte contrattuale, ed al fine di conseguire risultati diversi ed ulteriori rispetto a quelli per i quali quei poteri o facoltà sono attribuiti”.

In quanto del tutto strumentali e superflue, le azioni in discorso integrano, dunque,  a parer della Corte, giusta causa di licenziamento del lavoratore.

Risarcimento danni per ferie non godute nell’anno di competenza

La Corte di Cassazione, con la recente Sentenza n. 1756/2016, è tornata a pronunciarsi sul tema “ferie”, sulla natura dell’indennità sostitutiva, sui termini di prescrizione della stessa. In particolare, il diritto del lavoratore al percepimento si prescrive nel termine ordinario di 10 anni, mentre il diritto del lavoratore ad ottenerne l’incidenza nel calcolo del T.F.R. si prescrive in 5 anni.

Nello specifico, gli Ermellini hanno ritenuto che le ferie annuali debbano essere godute entro l’anno di lavoro, e non successivamente, poiché finalizzate al necessario recupero delle energie fisiche e psichiche da parte del lavoratore. Una volta decorso l’anno di competenza, il datore di lavoro non può, dunque, imporre al lavoratore di godere effettivamente delle ferie né può stabilire il periodo nel quale egli debba goderle, ma è tenuto all’immediato pagamento dell’indennità sostitutiva.

Poiché, inoltre "l'indennità sostitutiva delle ferie non fruite” ha natura mista [avendo non solo carattere risarcitorio, in quanto volta a compensare il danno derivante dalla perdita di un bene determinato (il riposo, con recupero delle energie psicofisiche, la possibilità di meglio dedicarsi a relazioni familiari e sociali), ma anche retributivo, in quanto è connessa al sinallagma contrattuale e costituisce il corrispettivo dell'attività lavorativa resa in un periodo che, pur essendo di per sé retribuito avrebbe dovuto essere non lavorato, in quanto destinato al godimento delle ferie annuali] non può non evidenziarsi, sostiene la Corte, che ai fini della verifica della prescrizione non può che considerarsi prevalente la natura risarcitoria della stessa, per la quale è prevista la durata ordinaria decennale della prescrizione. Diversamente, si perverrebbe alla conclusione che la tutela del bene della vita alla quale l'indennità sostitutiva delle ferie è principalmente finalizzata, cioè quello del ristoro delle energie psico-fisiche, subirebbe in sede di esercizio dell'azione risarcitoria finalizzata al suo riequilibrio una inevitabile limitazione riconducibile all'applicazione della prescrizione quinquennale degli emolumenti di carattere retributivo.

Invece, quest'ultima funzione, anch'essa assolta dall'indennità in esame, assume importanza allorquando debba valutarsene l'incidenza sul trattamento di fine rapporto o su ogni altro aspetto di natura esclusivamente retributiva, come ad esempio il calcolo degli accessori di legge o sul trattamento contributivo.

Ritenute previdenziali: l’omissione contributiva sotto i 10.000 € annui non costituisce più ipotesi di reato.

Con il decreto legislativo n. 8/2016 il Governo ha previsto la trasformazione in illecito amministrativo del reato di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali per importi non superiori ai 10.0000 euro annui, con la possibilità per il datore di lavoro di non rispondere neanche amministrativamente in caso di versamento delle ritenute entro il termine di tre mesi dalla contestazione della violazione. I trasgressori saranno puniti con sanzioni comprese tra i 10.000 ed i 50.000 Euro e la norma, una volta in vigore, si applicherà retroattivamente. Nei procedimenti definiti con sentenza di condanna o decreto irrevocabili, il giudice dell’esecuzione dovrà revocare la sentenza o il decreto, dichiarando che il fatto non è previsto dalla legge come reato, ed adottare i provvedimenti conseguenti. Sul punto è intervenuto anche il Ministero del Lavoro con Circolare n. 6 del 5.2.2016.

Le linee guida del Ministero del Lavoro per gli organi ispettivi in materia di lavoro autonomo

Il Ministero del Lavoro, con circolare n. 3 dello scorso 1° febbraio, ha impartito istruzioni operative al personale ispettivo relativamente alle nuove collaborazioni coordinate e continuative disciplinate dal D.Lgs. n.81/15, artt.2 e 54, in vigore dal 1° gennaio 2016. Gli articoli in questione stabiliscono che, ogniqualvolta il collaboratore operi all'interno di un'organizzazione datoriale rispetto alla quale sia tenuto ad osservare determinati orari ed a prestare la propria attività presso luoghi di lavoro individuati dallo stesso committente, la prestazione debba considerarsi etero-organizzata, sempre che le attività risultino continuative ed esclusivamente personali. Ebbene il Ministero ha precisato che, ove risultino sussistenti i predetti requisiti di etero organizzazione, sarà direttamente applicabile la "disciplina del rapporto di lavoro subordinato", con conseguente facoltà, per il personale ispettivo, di procedere  all’irrogazione delle sanzioni previste in materia di collocamento. In merito alla procedura di stabilizzazione prevista dalla normativa citata, ed in virtù della quale se il rapporto di lavoro, che sia occasionale, a progetto o a Partita IVA, sia trasformato in rapporto di lavoro subordinato, si considerano estinti gli illeciti amministrativi, contributivi e fiscali connessi all'erronea qualificazione del rapporto di lavoro, la Circolare precisa che se la stabilizzazione dovesse avvenire a seguito dell’attività ispettiva non si potrà beneficiare dell'estinzione di tali illeciti, tuttavia non sarà preclusa la possibilità di avvalersi dell'esonero contributivo previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

Legittimo il licenziamento per GMO per conseguire un maggior profitto per l’impresa

La Corte di Cassazione, nella recente sentenza n. 23620/2015, ha sostenuto la legittimità del licenziamento per giustificato motivo oggettivo quando sia finalizzato non solo ad evitare perdite economiche, ma anche a conseguire un maggiore arricchimento per le imprese. Nella sentenza qui richiamata, gli Ermellini sostengono, infatti, che “ il contratto di lavoro possa essere sciolto a causa di un’onerosità non prevista, alla stregua delle conoscenze ed esperienze di settore, nel momento della sua conclusione e tale sopravvenienza ben può consistere in una valutazione dell’imprenditore che, in base all’andamento economico dell’impresa rilevato dopo la conclusione del contratto, ravvisi la possibilità di sostituire un personale meno qualificato con dipendenti maggiormente dotati di conoscenze e di esperienze e quindi di attitudini produttive”.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy