Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centosettanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

Infortunio sul lavoro: esclusa la responsabilità dell’ente per carenza del requi…

Criminal Law 25-07-2017 Letizia Catalano

Il Tribunale di Fermo ha assolto l’ente imputato in un processo penale per l’infortunio occorso ad un lavoratore mentre era intento a lavorare presso un macchinario non munito di protezioni adeguate. Il Tribunale, pur r...

Leggi tutto

Regolamento Privacy Ue e certificazione in materia di dati personali

Privacy & Data Protection 24-07-2017 Giuseppe Vaciago

Il Garante Privacy e ACCREDIA hanno richiamano l'attenzione sulla necessità di attendere la definizione di criteri e requisiti comuni per la conformità delle certificazioni in materia di protezione dati al Regolamento UE...

Leggi tutto

R&P Legal con la Bormioli Luigi nell'acquisizione della divisione Casa Della…

News 20-07-2017 La Redazione

La Bormioli Luigi S.p.A. storica vetreria di Parma specializzata nella manifattura di contenitori di alta gamma per la profumeria e per la distilleria e di articoli per la tavola in vetro, acquisirà la divisione Casa del...

Leggi tutto

R&P Legal con Sciaudone per l'Aeroporto di Salerno-Pontecagnano

News 20-07-2017 La Redazione

R&P Legal ha affiancato il Consorzio Aeroporto di Salerno-Pontecagnano nella valutazione circa la realizzabilità di una rete aeroportuale campana. In particolare, l'avv. Riccardo Sciaudone, Partner di R&P Legal, ...

Leggi tutto

European Court of Justice, Werner Fries case: The age limit of 65 years laid dow…

Navigazione e Trasporti 18-07-2017 Maurizio Corain

Mr Werner Fries was employed as a captain by Lufthansa until the end of October 2013 when he had reached the mandatory age limit of 65 years laid down in EU legislation for pilots of commercial aircraft (i.e. Point FCL.0...

Leggi tutto

Italian Antitrust Authority, Vueling S.A. case: three unfair trade practices mis…

Navigazione e Trasporti 17-07-2017 Maurizio Corain

Vueling S.A. – the Spanish low-cost carrier - has been fined €1 million by the Italian Antitrust Authority (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) for three unfair trade practices representing a violation of t...

Leggi tutto

R&P Legal nella cessione del gruppo Geodata

News 17-07-2017 La Redazione

Lo Studio R&P Legal, con i soci Giovanni Luppi, Mario Colombatto e Anna Frumento, e l’associate Antonio Faruzzi, ha assistito Patto Geodata S.p.A., primaria società italiana nel mercato dell’ingegneria ambientale, ci...

Leggi tutto

La sospensione dei termini durante il periodo feriale e l’accertamento di credit…

Restructuring & Insolvency 15-07-2017 Sara Colli

La Suprema Corte ha riconfermato il principio secondo cui l’art. 3 L. 742/1969 non si applica ai giudizi di ammissione allo stato passivo dei crediti derivanti da rapporto di lavoro, nonostante essi debbano essere tratta...

Leggi tutto

Pubblicato il quaderno n. 71 della Scuola di alta formazione da parte dell’Ordin…

Restructuring & Insolvency 15-07-2017 Enrico Felli

L’ODCEC di Milano ha divulgato il quaderno SAF n. 71 sui sistemi di allerta interna. Esso si rivolge in particolare ai sindaci e ai revisori contabili; obiettivo del quaderno è quello di fornire a tali soggetti indicazio...

Leggi tutto

Consob avvia la consultazione pubblica sul nuovo regolamento equity crowdfunding

Startup 13-07-2017 Nicola Berardi

Il 6 luglio, la Consob ha aperto la consultazione pubblica relativa alla revisione del Regolamento n. 18592 del 26 giugno 2013 sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali online (c.d. equity crowdfunding), nece...

Leggi tutto

I danni punitivi nuovamente al vaglio della Cassazione

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 13-07-2017 Giulia Pairona

Con la sentenza n. 16601 del 5 luglio 2017 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, chiamate a pronunciarsi sulla riconoscibilità di una sentenza straniera contenente la condanna al risarcimento di danni ultracompensa...

Leggi tutto

E’ nullo il contratto di sale and lease back se ha la funzione di garantire di p…

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 13-07-2017 Daniele Merighetti

Con sentenza n. 16646 del 6 luglio 2017, la III sezione della Corte di Cassazione ha stabilito che deve ritenersi nullo per illiceità della causa il contratto di sale and lease back quando ha la funzione di garantire di ...

Leggi tutto

Dati personali dei lavoratori: il WP29 aggiorna le regole del trattamento alla l…

Privacy & Data Protection 11-07-2017 Chiara Agostini

Introduzione Con parere dell’8 giugno 2017, il Gruppo di lavoro ex art. 29 (“WP29”) si è pronunciato in merito al trattamento dei dati personali dei lavoratori, integrando quanto già previsto in passato con il Parere ...

Leggi tutto

La pubblicità dei web influencer allo studio del Governo

TMT - Media Entertainment 11-07-2017 Nicola Berardi

Il 29 giugno, a margine dell’adozione da parte della Camera del testo definitivo del DDL Concorrenza, è stato approvato un ordine del giorno – fortemente voluto dall’Unione Nazionale Consumatori – che impegna il Governo ...

Leggi tutto

In Gazzetta Ufficiale la riforma della Valutazione di Impatto Ambientale

Ambiente & Energia 11-07-2017 Maria Cristina Breida

Entrerà in vigore il 21 luglio 2017 il Decreto Legislativo n. 104 del 16 giugno 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 luglio 2017, che riforma l’attuale disciplina del procedimento di Valutazione di Impatto Amb...

Leggi tutto

Niente più obblighi di comunicazione antiriciclaggio per l’Organismo di Vigilanz…

Criminal Law 11-07-2017 Letizia Catalano

Il D. Lgs. 25 maggio 2017, n. 90, entrato in vigore lo scorso 4 luglio, ha eliminato l’obbligo di comunicazione antiriciclaggio posto a carico dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001. Di conseguenza i suoi compon...

Leggi tutto

Nota Banca d’Italia (n. 10): novità in materia di cartolarizzazione dei crediti

Banking & Finance 11-07-2017 Vincenzo D'Antoni

Una nuova Nota di stabilità finanziaria e vigilanza, la n. 10, è stata pubblicata da Banca d’Italia sulle recenti modifiche apportate alla legge 130/1999 in tema di cartolarizzazione dei crediti dalla legge di conversion...

Leggi tutto

Il passeggero trasportato che ha subito danni per un sinistro stradale può invoc…

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 11-07-2017 Daniele Merighetti

Con sentenza n. 16477 del 5 luglio 2017, la III sezione della Corte di Cassazione ha stabilito che la persona trasportata su un veicolo a motore, che abbia subito danni in conseguenza di un sinistro stradale, può invocar...

Leggi tutto

Pubblicate le Linee Guida della Commissione Europea sulla comunicazione delle in…

Charities & Social Enterprises 10-07-2017 Roberto Randazzo

Il 5 luglio 2017 sono state pubblicate le linee guida della Commissione Europea sulla comunicazione delle informazioni di carattere non finanziario. Gli orientamenti della Commissione Europea hanno lo scopo di aiutare l...

Leggi tutto

Geolocalizzazione dei lavoratori: il Garante Privacy dice “no” al trattamento co…

Privacy & Data Protection 10-07-2017 Nicolò Rappa

Con Provvedimento n. 247/2017, il Garante Privacy si è pronunciato in relazione al trattamento, da parte di una società fornitrice di servizi di igiene urbana, dei dati relativi alla localizzazione geografica dei propri ...

Leggi tutto

Garante Privacy: no al trattamento dei dati giudiziari dei lavoratori in assenza…

Privacy & Data Protection 10-07-2017 Chiara Agostini

Con Provvedimento n. 267/2017, il Garante Privacy si è pronunciato in relazione al trattamento, da parte di un datore di lavoro, dei dati giudiziari dei propri dipendenti contenuti nel certificato generale del casellario...

Leggi tutto

L’Adunanza Plenaria si pronuncia sulla conservazione dell’attestazione SOA in ca…

Enti Pubblici & Appalti 07-07-2017 Pasquale Morra

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato si è pronunciata sulla conservazione dell’attestazione SOA in caso di cessione di ramo di azienda, affermando nella sentenza del 3 luglio 2017 n. 3 i seguenti principi:   l’a...

Leggi tutto

European Court of Justice, Uber France service & Approximation of laws: Advo…

Navigazione e Trasporti 07-07-2017 Maurizio Corain

According to Advocate General Maciej Szpunar, Member States may prohibit and punish, as a matter of criminal law, the illegal exercise of transport activities in the context of the UberPop service, without notifying the ...

Leggi tutto

European Court of Justice, Air Berlin case: Cancellation fees charged by airline…

Navigazione e Trasporti 07-07-2017 Maurizio Corain

The German airline company Air Berlin included a term in its general terms and conditions stating that, when a passenger cancels a flight booking at an economy rate or does not take the flight, a flat rate sum is to be c...

Leggi tutto

The Fight against Abuse of Economic Dependence between Private and Public Enforc…

Antitrust & Competition 05-07-2017 La Redazione

L’articolo di dottrina, scritto dagli Avv.ti Riccardo Sciaudone ed Eleonora Caravà e pubblicato sulla rivista Global Competition Litigation Review (Ed. Sweet & Maxwell, vol. 2, 2017, pp.76-84), illustra il primo caso...

Leggi tutto

Telemedicina e Privacy - l'eterna lotta tra i due mondi in cui anche l'Italia di…

Privacy & Data Protection 04-07-2017 La Redazione

Il contributo di Riccardo Sciaudone e di Eleonora Caravà di R&P Legal su "Diritto24 - IlSole24Ore" illustra i risultati e le performance del robot “dottore”, sviluppato nell’ambito del progetto ReMeDi (finanziato con...

Leggi tutto

R&P Legal con Sciaudone per la formazione privacy in AIOP Abruzzo

News 04-07-2017 La Redazione

Lo Studio Legale R&P Legal ha assistito l’Associazione Italiana Ospedalità Privata per l’Abruzzo, presieduta dalla dott.ssa Concetta Petruzzi, in due giornate formative in materia di tutela dei dati personali.In vist...

Leggi tutto

R&P Legal Academy - Le azioni a voto plurimo e la maggiorazione del voto nel…

News 03-07-2017 La Redazione

Martedì 4 Luglio 2017, ore 15.00 / 18.00 - R&P Legal - Piazzale Cadorna 4 - Milano Programma Deviazioni dal principio “un’azione, un voto” La maggiorazione del voto nelle operazioni di aumento di capitale La ma...

Leggi tutto

Anche gli ex soci di una snc rispondono dei canoni di locazione non pagati dall’…

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 29-06-2017 Daniele Merighetti

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 15348 del 21.6.2017, ha stabilito che, in tema di locazione ad uso non abitativo, l’art. 36 della legge n. 392/1978 – che prevede la responsabilità sussidiaria del cedente dell’azi...

Leggi tutto

Offerta più vantaggiosa, il responsabile unico può «consigliare» la commissione

Enti Pubblici & Appalti 28-06-2017 La Redazione

È uscito sul Sole24Ore - Enti locali & PA - un commento di Riccardo Sciaudone e Eleonora Caravà, di R&P Lagal, relativo alla sentenza 2865/2017 del Consiglio di Stato in materia di appalti pubblici. In particolar...

Leggi tutto

D.M. 12 maggio 2017: Recepimento Nazionale ADR 2017

Navigazione e Trasporti 26-06-2017 Maurizio Corain

Nella Gazzetta Ufficiale n. 139 dello scorso 17 giugno 2017 è stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 12 maggio 2017 recante norme sul Recepimento della direttiva 2016/2309 della Commis...

Leggi tutto

Il “nuovo” reato di dichiarazione infedele ha parzialmente abolito la fattispeci…

Criminal Law 26-06-2017 Alessandro Racano

La recente riforma del 2015 ha modificato il reato di dichiarazione infedele sottraendo dalla cornice della norma quella parte della fattispecie ove si sanzionava la deduzione di costi – ontologicamente esistenti – privi...

Leggi tutto

L’Europa si attrezza per combattere il crimine informatico

TMT - Cybersecurity 26-06-2017 Giuseppe Vaciago

Nella seduta del 22 e 23 giugno 2017 il Consiglio europeo si è concentrato sul rafforzamento dell'Europa e la protezione dei suoi cittadini mediante misure efficaci volte a combattere il terrorismo e sviluppare la sicure...

Leggi tutto

Mancata svalutazione di crediti inesigibili e falso in bilancio

Criminal Law 24-06-2017 Letizia Catalano

La Corte di Cassazione, con la sentenza n.  29885/2017 del 9 maggio 2017 (dep. 15 giugno 2017), ha ribadito l’importanza dei principi contabili nella predisposizione del bilancio di una società. Tali principi, infatti, s...

Leggi tutto

Il parere del Consiglio di Stato sullo schema del “Codice del Terzo settore”

Enti Pubblici & Appalti 23-06-2017 Pasquale Morra

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera con osservazioni allo schema di decreto legislativo sul ‘Codice del terzo settore’. Il Consiglio ha apprezzato le finalità di fondo del testo, che mira a conferire al fenomeno...

Leggi tutto

Lombardia, 300 milioni alle Pmi per ampliamenti e riconversione di aree

Fondi e Finanziamenti Pubblici 23-06-2017 Pasquale Morra

La Regione Lombardia stanzia quasi 300 milioni di euro per le PMI lombarde a fronte di programmi di sviluppo ad ampio raggio. Le risorse sono dedicate da un lato ad investimenti per programmi di ammodernamento e ampliame...

Leggi tutto

La IV direttiva riciclaggio entra in vigore

Criminal Law 23-06-2017 Piero Magri

È stato pubblicato nel Supplemento alla Gazzetta Ufficiale del 19 giugno 2017 il decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 90 di attuazione della direttiva (UE) 2015/849 relativa alla prevenzione dell'uso del sistema finanz...

Leggi tutto

Aspetti Gestori della Procedura Fallimentare. La figura del Curatore

News 23-06-2017 La Redazione

Lunedì 26 giugno l’Avv. Luca Nisco, Partner di R&P Legal, interverrà al Convegno sugli “Aspetti Gestori della Procedura Fallimentare. La figura del Curatore”, organizzato presso la Sala convegni Palazzo D’Avalos, Vas...

Leggi tutto

L’avv. Piero Magri, autore di un articolo in tema di anticorruzione

Criminal Law 23-06-2017 La Redazione

E’ stato pubblicato un articolo sul numero di giugno della rivista Legal, edito da Le Fonti, in tema di anticorruzione. In particolare viene effettuato un excursus sulle principali novità legislative e sul fenomeno dell’...

Leggi tutto

Se i ladri entrano in un’abitazione utilizzando i ponteggi montati dall’appaltat…

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 22-06-2017 Daniele Merighetti

La III Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 15176 del 20 giugno 2017, ha escluso che, in caso di furto reso possibile dall’omessa adozione delle necessarie misure di sicurezza in relazione all’impalc...

Leggi tutto
Enrico Felli

Enrico Felli

Si occupa prevalentemente di diritto fallimentare e di diritto societario e commerciale.

Profilo: http://www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-soci/311-enrico-felli.html

Pubblicato il quaderno n. 71 della Scuola di alta formazione da parte dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano

L’ODCEC di Milano ha divulgato il quaderno SAF n. 71 sui sistemi di allerta interna. Esso si rivolge in particolare ai sindaci e ai revisori contabili; obiettivo del quaderno è quello di fornire a tali soggetti indicazioni pratiche su come individuare la crisi e l’insolvenza nell’impresa: vengono forniti due schemi di procedure operative (ordinaria e semplificata), oltre ad alcune definizioni rilevanti (quale ad esempio quella di “probabilità d’insolvenza”) e ad un elenco di anomalie rilevanti (o “early warning”).

Ricorso straordinario per cassazione e provvedimento di omologa dell’accordo di ristrutturazione dei debiti

La Cassazione a sezioni unite, con la sentenza n. 26989 del 27 dicembre 2016, ha stabilito che il decreto della corte d’appello che decide sul reclamo proposto avverso il provvedimento che si pronuncia (in maniera positiva o negativa) in merito all’omologazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti è soggetto al ricorso straordinario per cassazione, in ragione del carattere decisorio di tale decreto e non essendo previsti altri mezzi di impugnazione.

Concordato annullabile anche in caso di atti di frode “atipici”

La Cassazione, con la sentenza 14 settembre 2016 n. 18090, ha stabilito che il concordato preventivo può essere annullato ai sensi dell’art. 186 L.F. qualora, al fine di alterare la situazione patrimoniale della società proponente, siano stati commessi atti di frode, non soltanto se riconducibili alle ipotesi previste dall’art. 138 L.F., ma, più genericamente, purché idonei ad indurre i creditori in errore sulla fattibilità e sulla convenienza economica del concordato proposto.

Ammissibile la falcidia IVA nel concordato preventivo

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, con la sentenza C-546/2014 del 7 aprile 2016, ha stabilito che l’art. 4 del TUE e la Direttiva 2006/112/CE, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, non ostano a un’interpretazione della normativa nazionale (la Legge Fallimentare) volta a consentire all’imprenditore che si trovi in stato di crisi o di insolvenza la presentazione di una domanda di concordato preventivo liquidatorio, che preveda il pagamento parziale dell’IVA, se accompagnata dalla relazione di un esperto indipendente, il quale attesti che non risulterebbe possibile il soddisfacimento in misura maggiore di tale debito in caso di fallimento.

Il professionista attestatore di cui all’art. 67, comma 3, lett. D), L.F. non è pubblico ufficiale

La Cassazione, con la sentenza 9542/2016, ha stabilito che il professionista attestatore, incaricato di redigere la relazione di cui all’art. 161, comma 3, L.F. nell’ambito del concordato preventivo, non assume la qualifica di pubblico ufficiale, con la conseguenza che non è configurabile a suo carico il reato di falso ideologico; qualifica che è invece espressamente attribuita dalla Legge Fallimentare ad altri soggetti, quali il curatore, il commissario giudiziale e il commissario liquidatore.

Il nuovo art. 163 bis L.F.: le offerte concorrenti nel concordato preventivo

Il nuovo art. 163 bis L. F., introdotto dal D.L. 27 giugno 2015 n. 83 convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2015, n. 132, è uno degli strumenti inseriti dal legislatore per incrementare la concorrenza nell’ambito del concordato preventivo. La nuova disposizione, rubricata “offerte concorrenti”, intende infatti porre fine alla diffusa prassi dei c.d. “concordati chiusi”, ossia piani di concordato fondati sulla cessione dell’azienda, di un suo ramo o di un cespite particolarmente significativo ad un soggetto predeterminato, sovente già individuato nella fase antecedente la presentazione del ricorso ai sensi dell’art. 161 L.F.- In particolare, tale prassi prevedeva la stipula di un contratto di cessione dell’azienda sospensivamente condizionato all’omologazione del concordato, spesso preceduto da un contratto d’affitto al fine di conservare il valore di funzionamento del complesso aziendale nell’ottica di un maggiore soddisfacimento dei creditori. In alcuni casi la cessione dell’azienda era talvolta conclusa dopo la presentazione di una domanda di concordato con riserva ai sensi dell’art. 161, VI comma, a seguito di apposita istanza volta ad ottenere l’autorizzazione del giudice trattandosi naturalmente di un’operazione di carattere straordinario. L’accordo veniva poi recepito nel piano concordatario e sottoposto all’approvazione dei creditori i quali si trovavano, in assenza di alternative, di fatto costretti ad approvare un concordato che prevedeva la cessione di determinati cespiti a condizioni inferiori a quelle di mercato e spesso a soggetti compiacenti o comunque legati al debitore.

La nuova disposizione intende porre fine a queste prassi, ritenendole produttive di effetti distorsivi sul mercato, introducendo l’obbligo di esperire una procedura competitiva in relazione al bene oggetto del negozio di  trasferimento.

Con particolare riferimento alle offerte oggetto della procedura competitiva, il primo comma della disposizione ne definisce le caratteristiche, precisando che devono intendersi ricomprese differenti tipologie negoziali, sia di carattere unilaterale che bilaterale, quali, a titolo esemplificativo, offerta semplice, offerta irrevocabile o contratto preliminare. L’offerta deve prevedere il trasferimento dell’azienda, del ramo d’azienda o di un singolo cespite a fronte di una controprestazione in denaro o comunque di carattere oneroso, come un negozio permutativo quale la datio in solutum o la cessione di crediti. La formulazione della disposizione consente di applicare l’istituto a una molteplicità di ipotesi tra loro differenti sia per tipologia sia per modalità di realizzazione, al fine di favorire il più possibile la conservazione dei valori del complesso aziendale, ove possibile anche grazie alla prosecuzione dell’attività produttiva. Il trasferimento può essere immediato o, precisa il primo comma, avere luogo anche in un momento successivo, e sarà questa di norma la prassi, a fronte delle tempistiche e delle modalità normalmente necessarie per la procedura. Il trasferimento può avvenire anche prima dell’omologazione dell’accordo, o addirittura prima della presentazione del piano, ponendosi così fine al dibattito circa la possibilità di compiere atti di carattere anticipatorio nella fase ante-omologa.

Quanto allo svolgimento della procedura, prevede il secondo comma che il decreto del tribunale stabilisce le modalità di presentazione delle offerte, in maniera tale che ne sia assicurata la comparabilità, i requisiti di partecipazione degli offerenti, le forme e i tempi di accesso alle informazioni rilevanti,  le modalità di svolgimento della procedura competitiva, le garanzie che devono essere prestate dagli offerenti, le forme di pubblicità del decreto e la data dell’udienza per l’esame delle proposte.

Il terzo comma disciplina in concreto le modalità di svolgimento della gara tra i vari offerenti, prevedendo che all’udienza fissata per il loro esame le offerte siano rese pubbliche e, in presenza di più proposte migliorative, il giudice disponga una gara tra gli offerenti. Essa può avere luogo alla medesima udienza o ad un’udienza immediatamente successiva, in modo tale che eventuali offerenti non presenti possano essere avvisati dell’apertura della gara. È importante precisare che la procedura competitiva deve necessariamente concludersi prima dell’adunanza dei creditori, in modo tale che i medesimi siano messi nelle condizioni di esprimere in maniera informata il proprio consenso alla proposta in sede di votazione, e ciò indipendentemente dal fatto che il trasferimento abbia luogo prima o dopo l’omologazione del concordato. E’ appena il caso di precisare che l’ultimo periodo del terzo comma dell’art. 163 bis L.F. stabilisce che, in caso di vendita o aggiudicazione a soggetto diverso da quello che ha formulato la proposta iniziale, quest’ultimo è liberato di tutte le obbligazioni eventualmente assunte nei confronti del debitore e che il commissario dispone a suo favore il rimborso delle spese e dei costi sostenuti per la formulazione dell’offerta entro il limite massimo del 3% del prezzo in essa indicato.

Vista la sua recente introduzione, la norma ha sino ad oggi trovato limitata applicazione in giurisprudenza. Tra le poche pronunce in materia si colloca il Decreto del Tribunale di Bergamo del 23 dicembre 2015, emesso nell’ambito di una procedura di concordato preventivo con riserva seguita da R&P Legal, con il quale il giudice ha autorizzato l’affitto d’azienda, prevedendo il differimento dell’esperimento della procedura competitiva. Il Tribunale, richiamando il disposto di cui all’art. 163 bis, ultimo comma, L.F. - che consente di applicare la procedura competitiva in quanto compatibile con gli atti di straordinaria amministrazione che necessitano di un’autorizzazione del tribunale durante il periodo intercorrente tra la presentazione della domanda di concordato con riserva e l’ammissione alla procedura concorsuale - ha ritenuto possibile differire l’esperimento della procedura competitiva al momento della cessione dell’azienda, e ciò al fine di permettere la continuazione dell’attività che sarebbe stata altrimenti compromessa. La ritenuta “non compatibilità” della procedura competitiva con le esigenze di salvaguardia del complesso aziendale costituisce dunque, secondo quanto stabilito dal Tribunale di Bergamo, la giustificazione del rinvio della procedura medesima al momento della cessione dell’azienda. La decisione, giustificata dalle peculiarità dell’attività svolta dalla società in concordato (una fonderia), si è resa necessaria sia al fine di evitare un’interruzione della produzione, che sarebbe stata altrimenti compromessa a causa degli elevati costi per lo spegnimento e la riaccensione dei forni, sia per salvaguardare i clienti della società che necessitavano di un approvvigionamento di prodotti finiti senza soluzione di continuità, anche al fine di evitare l’applicazione delle penali previste nei contratti di fornitura.

Legge Fallimentare. Articolo 163 bis. Le prime pronunce dei Tribunali.

Il Sole 24 ore in un articolo pubblicato il 10 febbraio 2015 ha effettuato un’analisi sulle prime decisioni dei Tribunali sulla necessità di effettuare procedure competitive per il trasferimento di aziende o di beni appartenenti a società in concordato. Tra queste il decreto del Tribunale di Bergamo del 23 dicembre 2015 relativo ad una società assistita da ReP Legal che aveva presentato una domanda di concordato in bianco. La peculiarità dell’attività esercitata dalla società (una fonderia) presupponeva che il contratto di affitto venisse stipulato immediatamente per non compromettere la continuità aziendale. In considerazione della comprovata urgenza il Tribunale ha stabilito che il contratto di affitto poteva essere stipulato immediatamente rimandando ad un momento successivo l’esperimento della procedura competitiva. Ciò ha consentito la prosecuzione dell’attività senza sostanziali soluzioni di continuità e la salvaguardia di oltre 100 posti di lavoro.

Affitto del ramo d’azienda e differimento della procedura competitiva ex art. 163 bis L.F.

Con decreto del 23 dicembre 2015, il Tribunale di Bergamo, al fine di salvaguardare l’integrità e il valore del ramo aziendale, ha autorizzato l’affitto immediato del ramo d’azienda, nonché il compimento di lavori di manutenzione straordinaria da parte dell’affittuario, durante la fase di concordato preventivo con riserva, procrastinando l’esperimento della procedura competitiva, introdotta dal nuovo art. 163 bis L.F., al termine dell’affitto ovvero nella fase di cessione dell’azienda.

Informativa e valutazione nella crisi d’impresa

Il Consiglio nazionale dei Commercialisti ha recentemente pubblicato il documento dal titolo “Informativa e valutazione nella crisi d’impresa” che ha l’obiettivo di definire gli elementi economici-aziendali che consentono l’individuazione della situazione di crisi d’impresa al fine del tempestivo ricorso alle procedure di soluzione della stessa attualmente al vaglio della Commissione c.d. Rodorf.

Le linee guida del CNDCEC vorrebbero essere uno strumento d’ausilio sia agli organi di governance delle imprese per la tempestiva emersione della crisi d’impresa sia a coloro che si trovano nella situazione di dover individuare lo strumento giuridico idoneo alla definizione della crisi o dello stato di insolvenza.

Concordato liquidatorio e affitto d’azienda

Il Tribunale di Rimini con sentenza del 1 ottobre 2015 ha stabilito che il concordato preventivo resta liquidatorio anche nell’ipotesi in cui la società concordataria abbia stipulato, anteriormente al deposito della domanda, un contratto di affitto d’azienda essendo quest’ultimo “funzionale ad impedire la perdita dell’avviamento aziendale e a renderne, quindi, più agevole, la vendita”.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino  
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano  
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma  
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio  
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta  
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo  
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy