Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centosettanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Al via la seconda edizione del Voucher per l'internazionalizzazione

Fondi e Finanziamenti Pubblici 22-09-2017 Pasquale Morra

Il Ministero dello Sviluppo economico ha stanziato 26 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie imprese che intendono avvalersi di temporary export manager per perseguire la loro strategia di internazionalizzazion...

Leggi tutto

Gare sottosoglia e partecipazione della sede inglese di una società statunitense

Enti Pubblici & Appalti 22-09-2017 Pasquale Morra

Con sentenza del 15 settembre 2017 n. 9734 il TAR Lazio, Roma, Sez. III quater ha affermato la legittimità della esclusione di una ditta da una procedura negoziata sotto soglia comunitaria indetta per l’affidamento di un...

Leggi tutto

Italian Antitrust Authority, Ryanair case:

Navigazione e Trasporti 22-09-2017 Maurizio Corain

Flight cancellations, Italian Antitrust Authority opens an investigation on Ryanair for alleged unfair commercial practices. Italian Antitrust Authority has opened an investigation on Ryanair for alleged unfair commerci...

Leggi tutto

I modelli aziendali ISO UNI EN ISO 9001 non equivalgono ai “Modelli organizzativ…

Criminal Law 22-09-2017 Letizia Catalano

I modelli aziendali conformi alla norma ISO UNI EN ISO 9001 non hanno efficacia esimente ai sensi dell’art. 6 del D. Lgs. 231/2001 in quanto non contengono l’individuazione degli illeciti da prevenire e la specificazione...

Leggi tutto

Influencer marketing: i rischi della mancata trasparenza e la normativa applicab…

TMT - Media Entertainment 20-09-2017 Chiara Agostini

Il tema del rispetto della trasparenza nelle attività di influencer marketing è sempre più sotto i radar delle autorità di controllo nazionali ed estere che vigilano sulla tutela dei consumatori. Il rischio per gli influ...

Leggi tutto

European Court of Justice, Ryanair case: the revenge of fair competition?

Navigazione e Trasporti 19-09-2017 Maurizio Corain

Ryanair employment contracts examined by the Court are drafted in English, subject to Irish law, with a jurisdiction clause providing that the Irish courts have jurisdiction. In those contracts, it was stipulated that th...

Leggi tutto

Gli avvocati Vaciago e Giordano di R&P Legal docenti del Corso di Perfeziona…

Criminal Law 19-09-2017 La Redazione

Gli avvocati Giuseppe Vaciago e Marco Tullio Giordano del dipartimento di diritto penale di R&P Legal parteciperanno, in veste di docenti, alla decima edizione del Corso di Perfezionamento organizzato dalla cattedra ...

Leggi tutto

Il committente che sospende il pagamento per inadempimento dell’appaltatore non …

Responsabilità Civile e Risarcimento Danni 18-09-2017 Daniele Merighetti

La II Sezione Civile della Corte di Cassazione, con ordinanza n. 21315 del 14 settembre 2017, ha stabilito che il contraente che si avvale legittimamente del diritto di sospendere l’adempimento della propria obbligazione...

Leggi tutto

Privacy GDPR - CSI Piemonte organizza un incontro tra gli esperti del settore e …

News 15-09-2017 La Redazione

Il 25 settembre 2017 a Torino si terrà presso la sede del CSI Piemonte (Consorzio per il Sistema Informativo) un incontro volto ad illustrare i nuovi adempimenti previsti dal Regolamento Generale sulla protezione dei dat...

Leggi tutto

DIRETTIVA (UE) 2017/1132 – Un nuovo diritto societario Europeo?

Corporate M&A 14-09-2017 Marco Gardino

Nel mese di luglio è entrata in vigore la Direttiva UE 2017/1132.  Obiettivo della direttiva è l’armonizzazione delle legislazioni nazionali su molti aspetti del diritto societario, con l’obiettivo di fornire garanzie pe...

Leggi tutto

R&P Legal al fianco della fondazione Celebrity Fight Night

News 13-09-2017 La Redazione

Per il quarto anno consecutivo R&P Legal è stata al fianco della fondazione Celebrity Fight Night, nell’organizzazione del suo consueto evento di beneficienza in Italia con cui coinvolge importanti celebrità del mond...

Leggi tutto

Aiuti di Stato (Reg. CE n. 800/2008) e imprese sottoposte a procedure concorsual…

Restructuring & Insolvency 12-09-2017 Enrico Felli

In una recente sentenza (n. 245 del 6/07/2017) la Corte di giustizia UE ha chiarito che l’articolo 1, § 7, lett. c) del reg. (CE) n. 800/2008, concernente l’esclusione dagli aiuti di stato per le imprese in difficoltà, s...

Leggi tutto

Facebook: il garante della privacy spagnolo multa la società per 1,2 milioni

Privacy & Data Protection 12-09-2017 Chiara Agostini

Lunedi 11 settembre il Garante della Privacy spagnolo, l’Agencia Española de Protección de Datos (cd. Aepd), ha multato Facebook per violazione della legge sulla protezione dei dati personali. In particolare, secondo l’a...

Leggi tutto

European Court of Justice, Bossen case: The fact that the distance covered by a …

Navigazione e Trasporti 12-09-2017 Maurizio Corain

Birgit Bossen and other passengers travelled from Rome to Hamburg via Brussels on a flight operated by Brussels Airlines. As their flight arrived in Hamburg with a delay of 3 hours and 50 minutes, they brought an action ...

Leggi tutto

Giuseppe Vaciago, nominato componente della Task Force di AgID per l’intelligenz…

TMT - Cybersecurity 11-09-2017 La Redazione

Giovedì 7 settembre si è svolta a Roma a Palazzo Chigi la prima riunione della Task Force composta da 30 esperti del settore tra cui l’Avv. Giuseppe Vaciago. La task force si occupa di studiare come la diffusione di solu...

Leggi tutto

Legge concorrenza: novità per i diritti connessi sulle opere musicali

TMT - Media Entertainment 11-09-2017 Angela Cataldi

Con la legge Concorrenza (L. n. 124/2017), entrata in vigore lo scorso 29 agosto, è stata introdotta un’importante novità in materia di diritti connessi sulle opere musicali. Mentre prima era il produttore a poter eserc...

Leggi tutto

Disastro di Viareggio: il Tribunale di Lucca affronta il tema della applicabilit…

Criminal Law 11-09-2017 Letizia Catalano

Il Tribunale di Lucca, aderendo alla tesi condivisa dalla giurisprudenza maggioritaria, ha affermato che le società estere operanti sul territorio italiano hanno l’obbligo di rispettare le norme vigenti in Italia, con la...

Leggi tutto

Bancarotta ed omesso versamento di contributi previdenziali

Criminal Law 11-09-2017 Piero Magri

La Suprema Corte in una recente sentenza in cui ha condannato l’imputato per alcuni fatti di bancarotta, ha ritenuto però insussistente la bancarotta per dissipazione nell’ipotesi di omesso versamento di contributi previ...

Leggi tutto

Bancarotta semplice e responsabilità dei sindaci

Criminal Law 11-09-2017 Alessandro Racano

Interessante sentenza emessa dal Tribunale Collegiale di Pordenone con riferimento al reato di bancarotta semplice ex art. 217 L.F. e responsabilità dei sindaci: a quest’ultimi era stato contestato il fatto di non aver s...

Leggi tutto

Contratto d’opera: i diritti di utilizzazione economica spettano al committente

Intellectual Property 06-09-2017 Nicola Berardi

Con sentenza emessa il 13/06/2017, la Sezione Specializzata in materia di imprese del Tribunale di Torino ha ribadito il principio – già affermato dalla stessa Corte e dal Tribunale di Milano – secondo cui “la stipulazio...

Leggi tutto

Principio di rotazione e appalti sotto soglia

Enti Pubblici & Appalti 06-09-2017 Pasquale Morra

Con la recente sentenza del 31 agosto 2017 n. 4125 il Consiglio di Stato Sez. VI ha chiarito che in applicazione del principio di rotazione negli appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria la Stazione Appaltant...

Leggi tutto

Solo l’estinzione del debito con il Fisco consente di accedere al patteggiamento…

Criminal Law 02-09-2017 Valeria Valentini

L’onere di estinguere il debito tributario per accedere al patteggiamento è giustificato dall’interesse generale all’eliminazione delle conseguenze dannose del reato ed è finalizzato alla riscossione dei tributi. La Cass...

Leggi tutto

Misure di sostegno alle start up innovative piemontesi

Fondi e Finanziamenti Pubblici 23-08-2017 Marco Gardino

La Regione Piemonte mette a disposizione interessanti misure di sostegno e contributi a favore delle start up innovative, spin off della ricerca pubblica.  Il bando è aperto fino al 31 dicembre 2017. Link alla fonte...

Leggi tutto

Società di capitali e soci investitori per gli avvocati

Corporate M&A 23-08-2017 Marco Gardino

La recentissima legge sulla concorrenza (L. 4 agosto 2017, n. 124), pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 14 agosto, consente agli avvocati di esercitare l’attività forense anche in forma societaria, incluso attrave...

Leggi tutto

Amendments to the Italian Cultural Heritage Code: one small step in the legal fr…

Art Law 12-08-2017 Luigi Macioce

According to the “Art Market 2017” (a report on the 2016 global art market issued by Art Economics and released during Art Basel Hong Kong) Italy represents one of the less developed art markets in the world, even though...

Leggi tutto

Modifica al Codice dei Beni Culturali: un piccolo passo nel mondo legale; un gra…

Art Law 12-08-2017 Luigi Macioce

Secondo “Art Market 2017” (report sul mercato globale dell’arte nel 2016 prodotto da Art Economics e rilasciato in occasione di Art Basel Hong Kong) l’Italia rappresenta uno dei mercati meno sviluppoati e dinamici nel me...

Leggi tutto

R&P Legal assiste il Gruppo Miele nell’acquisizione del Gruppo Steelco

News 05-08-2017 La Redazione

Il gruppo tedesco Miele, leader nel settore degli elettrodomestici, ha acquisito una quota di maggioranza nel gruppo Italiano SteelCo, leader nel settore dei prodotti per la disinfezione e sterilizzazione per applicazion...

Leggi tutto

EuroCloud Europe: online il nuovo sito web dedicato al Cloud Computing

Privacy & Data Protection 01-08-2017 Chiara Agostini

In data 26 luglio 2017, EuroCloud Europe, un’organizzazione no-profit che promuove lo sviluppo e la diffusione di tecnologie basate sul Cloud Computing, ha interamente rinnovato il proprio sito web (https://eurocloud.org...

Leggi tutto

Compliance 231 - Rassegna Luglio 2017

Compliance 231 31-07-2017 Giuseppe Vaciago

Transparency International Italia: al via la “mappatura” della corruzione La divisione italiana di Transparency International, ovvero la più grande organizzazione a livello globale che si occupa di prevenire e contrasta...

Leggi tutto

European Court of Justice opinion, the envisage PNR agreement between EU and Can…

Navigazione e Trasporti 27-07-2017 Maurizio Corain

The EU and Canada negotiated an agreement on the transfer and processing of Passenger Name Record data (PNR agreement) which was signed in 2014. The envisaged agreement permits the systematic and continuous transfer of P...

Leggi tutto

L’Avv. Maria Cristina Breida su CH4

News 27-07-2017 La Redazione

L’Avv. Maria Cristina Breida, Partner di R&P Legal, è presente sull’ultimo numero di CH4, rivista specialistica dedicata alla filiera del gas, con un contributo in materia di ricerca, prospezione e coltivazione di id...

Leggi tutto

Infortunio sul lavoro: esclusa la responsabilità dell’ente per carenza del requi…

Criminal Law 25-07-2017 Letizia Catalano

Il Tribunale di Fermo ha assolto l’ente imputato in un processo penale per l’infortunio occorso ad un lavoratore mentre era intento a lavorare presso un macchinario non munito di protezioni adeguate. Il Tribunale, pur r...

Leggi tutto

Regolamento Privacy Ue e certificazione in materia di dati personali

Privacy & Data Protection 24-07-2017 Giuseppe Vaciago

Il Garante Privacy e ACCREDIA hanno richiamano l'attenzione sulla necessità di attendere la definizione di criteri e requisiti comuni per la conformità delle certificazioni in materia di protezione dati al Regolamento UE...

Leggi tutto

R&P Legal con la Bormioli Luigi nell'acquisizione della divisione Casa Della…

News 20-07-2017 La Redazione

La Bormioli Luigi S.p.A. storica vetreria di Parma specializzata nella manifattura di contenitori di alta gamma per la profumeria e per la distilleria e di articoli per la tavola in vetro, acquisirà la divisione Casa del...

Leggi tutto

R&P Legal con Sciaudone per l'Aeroporto di Salerno-Pontecagnano

News 20-07-2017 La Redazione

R&P Legal ha affiancato il Consorzio Aeroporto di Salerno-Pontecagnano nella valutazione circa la realizzabilità di una rete aeroportuale campana. In particolare, l'avv. Riccardo Sciaudone, Partner di R&P Legal, ...

Leggi tutto

European Court of Justice, Werner Fries case: The age limit of 65 years laid dow…

Navigazione e Trasporti 18-07-2017 Maurizio Corain

Mr Werner Fries was employed as a captain by Lufthansa until the end of October 2013 when he had reached the mandatory age limit of 65 years laid down in EU legislation for pilots of commercial aircraft (i.e. Point FCL.0...

Leggi tutto

Italian Antitrust Authority, Vueling S.A. case: three unfair trade practices mis…

Navigazione e Trasporti 17-07-2017 Maurizio Corain

Vueling S.A. – the Spanish low-cost carrier - has been fined €1 million by the Italian Antitrust Authority (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) for three unfair trade practices representing a violation of t...

Leggi tutto

R&P Legal nella cessione del gruppo Geodata

News 17-07-2017 La Redazione

Lo Studio R&P Legal, con i soci Giovanni Luppi, Mario Colombatto e Anna Frumento, e l’associate Antonio Faruzzi, ha assistito Patto Geodata S.p.A., primaria società italiana nel mercato dell’ingegneria ambientale, ci...

Leggi tutto

La sospensione dei termini durante il periodo feriale e l’accertamento di credit…

Restructuring & Insolvency 15-07-2017 Sara Colli

La Suprema Corte ha riconfermato il principio secondo cui l’art. 3 L. 742/1969 non si applica ai giudizi di ammissione allo stato passivo dei crediti derivanti da rapporto di lavoro, nonostante essi debbano essere tratta...

Leggi tutto

Pubblicato il quaderno n. 71 della Scuola di alta formazione da parte dell’Ordin…

Restructuring & Insolvency 15-07-2017 Enrico Felli

L’ODCEC di Milano ha divulgato il quaderno SAF n. 71 sui sistemi di allerta interna. Esso si rivolge in particolare ai sindaci e ai revisori contabili; obiettivo del quaderno è quello di fornire a tali soggetti indicazio...

Leggi tutto
Enrico Felli

Enrico Felli

Si occupa prevalentemente di diritto fallimentare e di diritto societario e commerciale.

Profilo: http://www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-soci/311-enrico-felli.html

Aiuti di Stato (Reg. CE n. 800/2008) e imprese sottoposte a procedure concorsuali

In una recente sentenza (n. 245 del 6/07/2017) la Corte di giustizia UE ha chiarito che l’articolo 1, § 7, lett. c) del reg. (CE) n. 800/2008, concernente l’esclusione dagli aiuti di stato per le imprese in difficoltà, si applica a tutte le procedure concorsuali, sia quelle avviate su istanza dell’imprenditore, sia quelle aperte d’ufficio. Tale articolo va inoltre interpretato nel senso che (i) non è possibile beneficiare degli aiuti di stato se vi sono le condizioni per accedere a una procedura concorsuale; (ii) gli aiuti dovranno essere revocati se al momento del loro ottenimento sussistevano già le predette condizioni; (iii) non assume rilievo il mero fatto che, successivamente alla concessione di un aiuto, sia stata aperta una procedura concorsuale.

Pubblicato il quaderno n. 71 della Scuola di alta formazione da parte dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano

L’ODCEC di Milano ha divulgato il quaderno SAF n. 71 sui sistemi di allerta interna. Esso si rivolge in particolare ai sindaci e ai revisori contabili; obiettivo del quaderno è quello di fornire a tali soggetti indicazioni pratiche su come individuare la crisi e l’insolvenza nell’impresa: vengono forniti due schemi di procedure operative (ordinaria e semplificata), oltre ad alcune definizioni rilevanti (quale ad esempio quella di “probabilità d’insolvenza”) e ad un elenco di anomalie rilevanti (o “early warning”).

Ricorso straordinario per cassazione e provvedimento di omologa dell’accordo di ristrutturazione dei debiti

La Cassazione a sezioni unite, con la sentenza n. 26989 del 27 dicembre 2016, ha stabilito che il decreto della corte d’appello che decide sul reclamo proposto avverso il provvedimento che si pronuncia (in maniera positiva o negativa) in merito all’omologazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti è soggetto al ricorso straordinario per cassazione, in ragione del carattere decisorio di tale decreto e non essendo previsti altri mezzi di impugnazione.

Concordato annullabile anche in caso di atti di frode “atipici”

La Cassazione, con la sentenza 14 settembre 2016 n. 18090, ha stabilito che il concordato preventivo può essere annullato ai sensi dell’art. 186 L.F. qualora, al fine di alterare la situazione patrimoniale della società proponente, siano stati commessi atti di frode, non soltanto se riconducibili alle ipotesi previste dall’art. 138 L.F., ma, più genericamente, purché idonei ad indurre i creditori in errore sulla fattibilità e sulla convenienza economica del concordato proposto.

Ammissibile la falcidia IVA nel concordato preventivo

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, con la sentenza C-546/2014 del 7 aprile 2016, ha stabilito che l’art. 4 del TUE e la Direttiva 2006/112/CE, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, non ostano a un’interpretazione della normativa nazionale (la Legge Fallimentare) volta a consentire all’imprenditore che si trovi in stato di crisi o di insolvenza la presentazione di una domanda di concordato preventivo liquidatorio, che preveda il pagamento parziale dell’IVA, se accompagnata dalla relazione di un esperto indipendente, il quale attesti che non risulterebbe possibile il soddisfacimento in misura maggiore di tale debito in caso di fallimento.

Il professionista attestatore di cui all’art. 67, comma 3, lett. D), L.F. non è pubblico ufficiale

La Cassazione, con la sentenza 9542/2016, ha stabilito che il professionista attestatore, incaricato di redigere la relazione di cui all’art. 161, comma 3, L.F. nell’ambito del concordato preventivo, non assume la qualifica di pubblico ufficiale, con la conseguenza che non è configurabile a suo carico il reato di falso ideologico; qualifica che è invece espressamente attribuita dalla Legge Fallimentare ad altri soggetti, quali il curatore, il commissario giudiziale e il commissario liquidatore.

Il nuovo art. 163 bis L.F.: le offerte concorrenti nel concordato preventivo

Il nuovo art. 163 bis L. F., introdotto dal D.L. 27 giugno 2015 n. 83 convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2015, n. 132, è uno degli strumenti inseriti dal legislatore per incrementare la concorrenza nell’ambito del concordato preventivo. La nuova disposizione, rubricata “offerte concorrenti”, intende infatti porre fine alla diffusa prassi dei c.d. “concordati chiusi”, ossia piani di concordato fondati sulla cessione dell’azienda, di un suo ramo o di un cespite particolarmente significativo ad un soggetto predeterminato, sovente già individuato nella fase antecedente la presentazione del ricorso ai sensi dell’art. 161 L.F.- In particolare, tale prassi prevedeva la stipula di un contratto di cessione dell’azienda sospensivamente condizionato all’omologazione del concordato, spesso preceduto da un contratto d’affitto al fine di conservare il valore di funzionamento del complesso aziendale nell’ottica di un maggiore soddisfacimento dei creditori. In alcuni casi la cessione dell’azienda era talvolta conclusa dopo la presentazione di una domanda di concordato con riserva ai sensi dell’art. 161, VI comma, a seguito di apposita istanza volta ad ottenere l’autorizzazione del giudice trattandosi naturalmente di un’operazione di carattere straordinario. L’accordo veniva poi recepito nel piano concordatario e sottoposto all’approvazione dei creditori i quali si trovavano, in assenza di alternative, di fatto costretti ad approvare un concordato che prevedeva la cessione di determinati cespiti a condizioni inferiori a quelle di mercato e spesso a soggetti compiacenti o comunque legati al debitore.

La nuova disposizione intende porre fine a queste prassi, ritenendole produttive di effetti distorsivi sul mercato, introducendo l’obbligo di esperire una procedura competitiva in relazione al bene oggetto del negozio di  trasferimento.

Con particolare riferimento alle offerte oggetto della procedura competitiva, il primo comma della disposizione ne definisce le caratteristiche, precisando che devono intendersi ricomprese differenti tipologie negoziali, sia di carattere unilaterale che bilaterale, quali, a titolo esemplificativo, offerta semplice, offerta irrevocabile o contratto preliminare. L’offerta deve prevedere il trasferimento dell’azienda, del ramo d’azienda o di un singolo cespite a fronte di una controprestazione in denaro o comunque di carattere oneroso, come un negozio permutativo quale la datio in solutum o la cessione di crediti. La formulazione della disposizione consente di applicare l’istituto a una molteplicità di ipotesi tra loro differenti sia per tipologia sia per modalità di realizzazione, al fine di favorire il più possibile la conservazione dei valori del complesso aziendale, ove possibile anche grazie alla prosecuzione dell’attività produttiva. Il trasferimento può essere immediato o, precisa il primo comma, avere luogo anche in un momento successivo, e sarà questa di norma la prassi, a fronte delle tempistiche e delle modalità normalmente necessarie per la procedura. Il trasferimento può avvenire anche prima dell’omologazione dell’accordo, o addirittura prima della presentazione del piano, ponendosi così fine al dibattito circa la possibilità di compiere atti di carattere anticipatorio nella fase ante-omologa.

Quanto allo svolgimento della procedura, prevede il secondo comma che il decreto del tribunale stabilisce le modalità di presentazione delle offerte, in maniera tale che ne sia assicurata la comparabilità, i requisiti di partecipazione degli offerenti, le forme e i tempi di accesso alle informazioni rilevanti,  le modalità di svolgimento della procedura competitiva, le garanzie che devono essere prestate dagli offerenti, le forme di pubblicità del decreto e la data dell’udienza per l’esame delle proposte.

Il terzo comma disciplina in concreto le modalità di svolgimento della gara tra i vari offerenti, prevedendo che all’udienza fissata per il loro esame le offerte siano rese pubbliche e, in presenza di più proposte migliorative, il giudice disponga una gara tra gli offerenti. Essa può avere luogo alla medesima udienza o ad un’udienza immediatamente successiva, in modo tale che eventuali offerenti non presenti possano essere avvisati dell’apertura della gara. È importante precisare che la procedura competitiva deve necessariamente concludersi prima dell’adunanza dei creditori, in modo tale che i medesimi siano messi nelle condizioni di esprimere in maniera informata il proprio consenso alla proposta in sede di votazione, e ciò indipendentemente dal fatto che il trasferimento abbia luogo prima o dopo l’omologazione del concordato. E’ appena il caso di precisare che l’ultimo periodo del terzo comma dell’art. 163 bis L.F. stabilisce che, in caso di vendita o aggiudicazione a soggetto diverso da quello che ha formulato la proposta iniziale, quest’ultimo è liberato di tutte le obbligazioni eventualmente assunte nei confronti del debitore e che il commissario dispone a suo favore il rimborso delle spese e dei costi sostenuti per la formulazione dell’offerta entro il limite massimo del 3% del prezzo in essa indicato.

Vista la sua recente introduzione, la norma ha sino ad oggi trovato limitata applicazione in giurisprudenza. Tra le poche pronunce in materia si colloca il Decreto del Tribunale di Bergamo del 23 dicembre 2015, emesso nell’ambito di una procedura di concordato preventivo con riserva seguita da R&P Legal, con il quale il giudice ha autorizzato l’affitto d’azienda, prevedendo il differimento dell’esperimento della procedura competitiva. Il Tribunale, richiamando il disposto di cui all’art. 163 bis, ultimo comma, L.F. - che consente di applicare la procedura competitiva in quanto compatibile con gli atti di straordinaria amministrazione che necessitano di un’autorizzazione del tribunale durante il periodo intercorrente tra la presentazione della domanda di concordato con riserva e l’ammissione alla procedura concorsuale - ha ritenuto possibile differire l’esperimento della procedura competitiva al momento della cessione dell’azienda, e ciò al fine di permettere la continuazione dell’attività che sarebbe stata altrimenti compromessa. La ritenuta “non compatibilità” della procedura competitiva con le esigenze di salvaguardia del complesso aziendale costituisce dunque, secondo quanto stabilito dal Tribunale di Bergamo, la giustificazione del rinvio della procedura medesima al momento della cessione dell’azienda. La decisione, giustificata dalle peculiarità dell’attività svolta dalla società in concordato (una fonderia), si è resa necessaria sia al fine di evitare un’interruzione della produzione, che sarebbe stata altrimenti compromessa a causa degli elevati costi per lo spegnimento e la riaccensione dei forni, sia per salvaguardare i clienti della società che necessitavano di un approvvigionamento di prodotti finiti senza soluzione di continuità, anche al fine di evitare l’applicazione delle penali previste nei contratti di fornitura.

Legge Fallimentare. Articolo 163 bis. Le prime pronunce dei Tribunali.

Il Sole 24 ore in un articolo pubblicato il 10 febbraio 2015 ha effettuato un’analisi sulle prime decisioni dei Tribunali sulla necessità di effettuare procedure competitive per il trasferimento di aziende o di beni appartenenti a società in concordato. Tra queste il decreto del Tribunale di Bergamo del 23 dicembre 2015 relativo ad una società assistita da ReP Legal che aveva presentato una domanda di concordato in bianco. La peculiarità dell’attività esercitata dalla società (una fonderia) presupponeva che il contratto di affitto venisse stipulato immediatamente per non compromettere la continuità aziendale. In considerazione della comprovata urgenza il Tribunale ha stabilito che il contratto di affitto poteva essere stipulato immediatamente rimandando ad un momento successivo l’esperimento della procedura competitiva. Ciò ha consentito la prosecuzione dell’attività senza sostanziali soluzioni di continuità e la salvaguardia di oltre 100 posti di lavoro.

Affitto del ramo d’azienda e differimento della procedura competitiva ex art. 163 bis L.F.

Con decreto del 23 dicembre 2015, il Tribunale di Bergamo, al fine di salvaguardare l’integrità e il valore del ramo aziendale, ha autorizzato l’affitto immediato del ramo d’azienda, nonché il compimento di lavori di manutenzione straordinaria da parte dell’affittuario, durante la fase di concordato preventivo con riserva, procrastinando l’esperimento della procedura competitiva, introdotta dal nuovo art. 163 bis L.F., al termine dell’affitto ovvero nella fase di cessione dell’azienda.

Informativa e valutazione nella crisi d’impresa

Il Consiglio nazionale dei Commercialisti ha recentemente pubblicato il documento dal titolo “Informativa e valutazione nella crisi d’impresa” che ha l’obiettivo di definire gli elementi economici-aziendali che consentono l’individuazione della situazione di crisi d’impresa al fine del tempestivo ricorso alle procedure di soluzione della stessa attualmente al vaglio della Commissione c.d. Rodorf.

Le linee guida del CNDCEC vorrebbero essere uno strumento d’ausilio sia agli organi di governance delle imprese per la tempestiva emersione della crisi d’impresa sia a coloro che si trovano nella situazione di dover individuare lo strumento giuridico idoneo alla definizione della crisi o dello stato di insolvenza.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy