Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sette sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

R&P Legal con “DA VERONA ACCENDIAMO LA MUSICA"

La Redazione - avatar La Redazione - 02-07-2020 - TMT - Media Entertainment

La musica riparte da Verona con un progetto straordinario per un momento straordinario, dal titolo “Da Verona accendiamo la musica”. Un progetto artistico e sociale per la musica italiana, lanciato da Music Innovation Hub Spa – Impresa Sociale (MIH), organizzato e prodotto dalle più importanti agenzie italiane di musica dal vivo - Friends&Partners, Live...

Leggi tutto

Crediti Italia e all’Export e soluzioni di Cashflow Management

Alessandro Paci - avatar Alessandro Paci - 01-07-2020 - Contratti d'Impresa

Venerdì 3 luglio alle 11, l’avvocato Alessandro Paci sarà relatore nel webinar "Crediti Italia e all’Export e soluzioni di Cashflow Management " Si tratta di un incontro dedicato al tema della gestione dei rischi finanziario, di credito e liquidità per le imprese italiane...

Leggi tutto

Prodotto difettoso: se il venditore non lo ripara/sostituisce in tempi congrui, …

Margherita Vialardi - avatar Margherita Vialardi - 29-06-2020 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

Con la sentenza n. 10453/2020 la Corte di Cassazione afferma la possibilità per il consumatore di accedere al rimedio della risoluzione di contratto, anche in caso di difetto di lieve entità se il venditore, pur potendo, non ha provveduto entro un tempo congruo a sostituire o a riparare il prodotto ovvero se tali interventi non si siano dimostrati risolutivi...

Leggi tutto

Letti e vacanze separate: è davvero esclusa la riconciliazione tra coniugi?

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 26-06-2020 - Famiglia e Successioni

Due coniugi si separano nel 2003, ma il Tribunale di primo grado non pronuncia il divorzio accogliendo la tesi dell’avvenuta riconciliazione tra i coniugi. La Corte d'appello di Milano si pronuncia in maniera analoga al Tribunale e il caso arriva al vaglio della Cassazione. Il Tribunale aveva rilevato che, affinché vi sia riconciliazione tra i coniugi a se...

Leggi tutto

Abbandono del tetto coniugale: nessun addebito se la convivenza era già intoller…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 24-06-2020 - Famiglia e Successioni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 12241/2020, si è nuovamente pronunciata in merito all’addebito della separazione, in particolare nel caso di abbandono della casa coniugale da parte di un coniuge. Se l’abbandono della casa familiare avviene in un momento in cui la prosecuzione della convivenza è già divenuta intollerabile a causa del comportamento...

Leggi tutto

Alessi diventa “Società benefit”

La Redazione - avatar La Redazione - 24-06-2020 - Charities & Social Enterprises

R&P Legal ha supportato la Alessi Spa nel percorso che ha portato all’acquisizione della qualifica di “società benefit”, ai sensi della legge 208/2015. Alessi S.p.a., che di recente ha anche ottenuto anche la certificazione B Corp, ha inteso prevedere nel proprio statuto l’impegno a perseguire specifiche finalità di “beneficio comune”, consapevole di sv...

Leggi tutto

Ebook - La responsabilità per i danni da prodotto difettoso

La Redazione - avatar La Redazione - 23-06-2020 - Assicurazioni

L’Ebook affronta il tema della responsabilità da prodotto difettoso, esaminando in dettaglio la più recente giurisprudenza - italiana ed europea - in materia con un focus sulle coperture assicurative nel settore RC Prodotti e le implicazioni di natura processuale (azione diretta nei confronti dell’assicuratore, i danni coperti e le più comuni estensioni di p...

Leggi tutto

Censimento ISTAT: come sta evolvendo la sostenibilità nelle imprese italiane?

Natalia Bagnato - avatar Natalia Bagnato - 22-06-2020 - Charities & Social Enterprises

di Natalia Bagnato e Federico Longo Il 12 giugno 2020 l’ISTAT ha pubblicato il report sulla “Sostenibilità nelle imprese: aspetti ambientali e sociali” che, pur facendo riferimento a dati relativi al 2018, fornisce un’interessante retrospettiva che aiuta a comprendere come la tendenza ad adottare buone pratiche volte al miglioramento del benessere lavorativ...

Leggi tutto

UE e consumatori: Regolamento 2019/1150 su marketplace e servizi di intermediazi…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 19-06-2020 - Contratti d'Impresa

Nel corso del 2019, l’Unione Europea è intervenuta ripetutamente al fine di migliorare e modernizzare il quadro normativo relativo alla vendita / fornitura di prodotti / servizi ai consumatori, nonché per disciplinare alcuni rapporti B2B con impatto diretto sulla platea dei consumatori. Tra i testi di maggior rilevanza, il Regolamento UE 2019/1150 “che pro...

Leggi tutto

Clausole vessatorie e consumatori: è sufficiente la doppia sottoscrizione per la…

Daniele D'Antonio - avatar Daniele D'Antonio - 18-06-2020 - Contratti d'Impresa

Nei rapporti tra consumatori e imprese, le condizioni del contratto sono spesso predisposte dall’imprenditore in base alle proprie esigenze operative ed accettate in blocco dal consumatore. E’ quanto accade, in genere, per la clientela di banche, finanziarie o compagnie assicurative, ma anche nei settori automotive, shipping o aviation. Per questa ragione, ...

Leggi tutto

Resta punibile l’omesso versamento IVA se il “pagamento” del debito tributario a…

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 17-06-2020 - Criminal Law

Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 17806/2020. La vicenda vedeva imputato un imprenditore che, a fronte della crisi di liquidità dell’azienda generata da mancati pagamenti, aveva omesso di versare l’IVA dovuta sulla base della dichiarazione annuale, integrando così il reato di cui all’art. 10 ter D.Lgs. 74/2000. Ricorrendo in Cassazione l’impre...

Leggi tutto

Next generation EU: la proposta per il rilancio post covid-19 il Recovery Fund e…

La Redazione - avatar La Redazione - 17-06-2020 - News

WEBINAR Venerdì 26 giugno 2020 dalle ore 10.30 alle ore 12.00.LO ILLUSTRAPROF. ELISABETTA GUALMINIMembro della Commissione Lavoro e Welfare e dellaCommissione Bilancio del Parlamento europeoINTRODUCONOAVV. RICCARDO ROSSOTTOPartner R&P legalPROF. AVV. ANNA MASUTTIPartner R&P legalINTERVENGONODOTT. FILIPPO GORIEconomista Euro Area European Union desk d...

Leggi tutto

WEBINAR "Compliance e sistema 231 in tempo di Covid-19: prassi applicative …

La Redazione - avatar La Redazione - 16-06-2020 - News

Gli avvocati Piero Magri e Alessandro Racano, partner del dipartimento penale dello studio, dopo aver scritto il capitolo dedicato al settore industriale, parteciperanno al webinar di presentazione del manuale Compliance 231, edito dal gruppo 24 ore e curato dall’of counsel dello studio, Giuseppe Vaciago, insieme al prof. Luca Luparia. Link alla fonte...

Leggi tutto

Fattura elettronica e decreto ingiuntivo: verso il superamento dell’obbligo di p…

Margherita Vialardi - avatar Margherita Vialardi - 16-06-2020 - International Arbitration & Litigation

Diverse pronunce di merito sostengono che la fattura elettronica rappresenti titolo idoneo e di per sé sufficiente per l’emissione del decreto ingiuntivo, senza obbligo per il creditore di produrre in giudizio l’estratto autentico delle scritture contabili. Vediamo perché. Come noto, per ottenere un’ingiunzione di pagamento, il creditore deve dimostrare in ...

Leggi tutto

Emergenza Covid-19: novità anche per il mondo del non profit

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 15-06-2020 - Charities & Social Enterprises

di Giuseppe Taffari e Daria Pastorizia Il DECRETO “CURA ITALIA” D.L. 17 marzo 2020, n. 18, conv. con mod. in L. 24 aprile 2020, n. 27   a) Disposizioni in materia di Terzo settore (art. 35) Ai sensi dei commi 1 e 2 dell’articolo, relativamente ad Onlus, OdV, APS e imprese sociali, le modifiche volte all’adeguamento degli statuti in conformità con le di...

Leggi tutto

Dal “Non ti muovere” al “Siamo partiti prima"

La Redazione - avatar La Redazione - 15-06-2020 - News

Riccardo Rossotto, senior partner di R&P Legal e presidente della fondazione Fulvio Croce, insieme ai consiglieri dell’Ordine degli Avvocati di Torino analizza i cento giorni successivi al decreto Cura Italia: cosa è successo e quali sono le conseguenze per il sistema giudiziario del nostro Paese.

Leggi tutto

Il padre risarcisce il figlio per non essersi mai interessato a lui

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 12-06-2020 - Famiglia e Successioni

Con l’ordinanza n. 11097/2020, la Corte di Cassazione affronta il caso di un figlio che all’età di 43 ha convenuto in giudizio il padre chiedendogli il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali derivati dalla violazione degli obblighi genitoriali. La Corte di Cassazione, con una narrazione e motivazione approfondita, ripercorre gli arresti giur...

Leggi tutto

R&P Legal con Lendlease per il progetto di rigenerazione urbana dell’Area MI…

La Redazione - avatar La Redazione - 12-06-2020 - News

È stata firmata la convenzione urbanistica tra i Comuni di Milano e Rho, Arexpo e Lendlease avente ad oggetto l’attuazione, lo sviluppo e la gestione del programma di rigenerazione urbana dell’area Mind (ex area Expo Milano 2015), che prevede un investimento di circa 2 miliardi in 99 anni. R&P Legal, con il partner Lorenzo Lamberti, coadiuvato dal socio...

Leggi tutto

La somiglianza tra due brani musicali implica plagio evolutivo?

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 09-06-2020 - Intellectual Property

Con “plagio evolutivo” si intende un’ipotesi complessa di illecito autorale nel quale una distinzione solo formale tra le opere comparate implica che la nuova, “per quanto non sia pedissequamente imitativa o riproduttiva dell’originaria, per il tratto sostanzialmente rielaborativo dell’intervento eseguito su quest’ultima, si traduce non già in un’opera origi...

Leggi tutto

WEBINAR “La valorizzazione e la protezione del know how – L’applicazione della t…

La Redazione - avatar La Redazione - 09-06-2020 - Intellectual Property

In questa fase di ripresa post emergenza sanitaria diventa decisivo valorizzare il patrimonio conoscitivo interno dell'impresa e quindi gli asset intangibili. Questo processo di valorizzazione passa, innanzitutto, attraverso l'emersione e la definizione del know how, l'adozione degli strumenti utili per la sua protezione e infine l'estensione del suo sfrutt...

Leggi tutto

WEBINAR "Società benefit: il valore innovativo dell’impresa”

La Redazione - avatar La Redazione - 05-06-2020 - Charities & Social Enterprises

Le società benefit rappresentano uno dei modelli imprenditoriali più innovativi nell’attuale panorama normativo poiché sono in grado di generare, tramite l’attività d’impresa e unitamente al profitto, un impatto sociale ed ambientale positivo perseguendo finalità di beneficio comune. Si tratta di una forma di impresa in linea con il più generale contesto de...

Leggi tutto

Decreto Rilancio – Patrimonio Rilancio CDP a sostegno delle imprese di grandi di…

Fabrizio Iliceto - avatar Fabrizio Iliceto - 04-06-2020 - Corporate M&A

di Fabrizio Iliceto e Alfredo Della Bella L’art. 27 del D.L n. 34 del 19 maggio 2020, c.d. “decreto rilancio” (di seguito, il “Decreto”) ha autorizzato la costituzione di un patrimonio destinato (il “Patrimonio Rilancio”) in seno a Cassa Depositi e Presiti S.p.A. (“CDP”) della durata di dodici anni (riducibili o prorogabili), al fine di rilanciare il sistem...

Leggi tutto

Decreto Rilancio: le misure fiscali per il Terzo Settore

Daria Pastorizia - avatar Daria Pastorizia - 03-06-2020 - Tax

Crediti d’imposta, obblighi di versamento sospesi e soppressi, cinque per mille più veloce: sono queste alcune delle principali misure fiscali previste dal decreto “Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34) in favore degli enti del Terzo settore e in vigore dal 19 maggio scorso.   Soppressione dei versamenti IRAP per il saldo 2019 e l’acconto 2020 (art. 24) ...

Leggi tutto

Prelievi bancomat abusivi: la banca rimborsa se non prova che è stato il cliente…

Margherita Vialardi - avatar Margherita Vialardi - 03-06-2020 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

Con l'ordinanza n. 9721 del 26 maggio 2020 la Corte di Cassazione accerta la responsabilità della banca nei confronti del cliente, intestatario di conto corrente con relativa carta bancomat, per i danni patrimoniali causati da svariati prelievi non autorizzati effettuati da ignoti, estranei al rapporto di conto corrente. Secondo la Cassazione qualora il rico...

Leggi tutto

L’emergenza Covid-19 non blocca l’escussione di una garanzia a prima richiesta

Alessandro Paci - avatar Alessandro Paci - 03-06-2020 - Contratti d'Impresa

Con una recente sentenza (7 maggio 2020) il Tribunale di Bologna ha respinto un ricorso cautelare presentato per bloccare l’escussione di una garanzia a prima richiesta, escussione ritenuta invece abusiva dal ricorrente in quanto il proprio inadempimento sarebbe stato conseguenza delle misure di contenimento per il Covid-19. Il giudizio trae origine dall’ac...

Leggi tutto

Il rafforzamento dell’ecosistema delle start-up innovative – le misure del Decre…

Paola Iacovino - avatar Paola Iacovino - 01-06-2020 - Corporate M&A

Con le disposizioni dell’art. 38 del Decreto-Legge 19 maggio 2020 (“Decreto Rilancio”) trova spazio una tutela più efficace e puntuale dell’ecosistema delle start-up e PMI innovative, rispetto a quella sino ad ora prevista a favore di queste realtà dal Cura Italia e dal Decreto Liquidità. Due sono le direttrici perseguite dal Governo con il Decreto Rilancio...

Leggi tutto

Roberto Randazzo interviene al webinar "Reviewing Capitalism: The Future is…

La Redazione - avatar La Redazione - 01-06-2020 - Charities & Social Enterprises

Il giorno giovedì 4 giugno dalle ore 19.30 alle ore 21.30 Roberto Randazzo, partner di R&P Legal e Adjunct Professor di Tiresia - Politecnico di Milano, parteciperà al webinar "Reviewing Capitalism: The Future is Here - Investors Look to Impact Investing To Do Good While Doing Well, a Legal Perspective” organizzato in occasione del “2020 ILS Virtual Annu...

Leggi tutto

La Corte di Giustizia definisce il perimetro dell’uso del marchio nel commercio …

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 28-05-2020 - Intellectual Property

Con sentenza del 30/04/2020 (causa C-772/18), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea è intervenuta su quattro questioni pregiudiziali con le quali il giudice del rinvio finlandese ha chiesto di chiarire se costituisca un “uso del marchio nel commercio” quello di un soggetto che – pur non esercitando un'attività commerciale a titolo professionale – riceva...

Leggi tutto

Danno da mancato consenso al trattamento sanitario: lo stato dell’arte tra pregi…

Margherita Vialardi - avatar Margherita Vialardi - 28-05-2020 - Sanità

Il consenso del paziente costituisce imprescindibile presupposto di liceità di ogni atto compiuto in ambito sanitario. L’alleanza terapeutica che si instaura tra medico e paziente deve infatti necessariamente fondarsi sull’informazione al paziente e sulla sua preventiva e consapevole accettazione del trattamento terapeutico. Ogni paziente ha il diritto di r...

Leggi tutto

Finanziamento soci nelle S.r.l. al tempo del Covid-19: opportunità e rischi

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 28-05-2020 - Corporate M&A

Il Decreto “Liquidità” ed il Decreto “Rilancio” hanno introdotto numerose misure d’emergenza che impattano sulle valutazioni dei soci di una PMI in merito all’opportunità di finanziare ovvero ricapitalizzare la propria società. Innanzitutto, sino al 31 dicembre 2020, è sospeso l’obbligo di ricapitalizzazione della società (con l’alternativa della messa in ...

Leggi tutto

Decreto Rilancio - Rafforzamento patrimoniale imprese di medie dimensioni: un’al…

Fabrizio Iliceto - avatar Fabrizio Iliceto - 28-05-2020 - Corporate M&A

di Fabrizio Iliceto e Alfredo Della Bella Con il Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, c.d. “decreto rilancio” (il “Decreto”), art. 26 il Governo ha introdotto una serie di misure volte al rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni, che abbiano subito gravi perdite a seguito dell’emergenza COVID-19. 1) Credito d’Imposta per conferimenti in...

Leggi tutto

WEBINAR: Industria dei trasporti e fase 2 - Panorama attuale e prospettive di ri…

La Redazione - avatar La Redazione - 27-05-2020 - Navigazione e Trasporti

L’industria dei trasporti, come ogni altro segmento dell’economia, si accinge ad affrontare la c.d. “fase 2” della pandemia quale banco di prova per una ripartenza in cui si sperimenterà la tenuta di istituti giuridici di rado applicati per fronteggiare situazioni epidemiche quale quella in corso e che, dunque, imporrà soluzioni nuove. Alcuni esperti giurist...

Leggi tutto

WEBINAR “La valorizzazione e la protezione del know how – L’applicazione della t…

La Redazione - avatar La Redazione - 26-05-2020 - Intellectual Property

In questa fase di ripresa post emergenza sanitaria diventa decisivo valorizzare il patrimonio conoscitivo interno dell'impresa e quindi gli asset intangibili. Questo processo di valorizzazione passa, innanzitutto, attraverso l'emersione e la definizione del know how, l'adozione degli strumenti utili per la sua protezione e infine l'estensione del suo sfrutt...

Leggi tutto

Il “Decreto Rilancio” e la “regolarizzazione” della manodopera migrante: un mezz…

Emiliano Giovine - avatar Emiliano Giovine - 26-05-2020 - Charities & Social Enterprises

La diffusione del contagio da COVID-19 in Italia e le misure restrittive imposte a gran parte delle attività produttive, hanno rimesso al centro del dibattito politico l’annoso ed irrisolto tema del diffuso impiego di manodopera migrante, spesso irregolare e priva di tutele contrattuali in alcuni settori cruciali come l’agricoltura, l’assistenza alla persona...

Leggi tutto

Decreto Rilancio: nuove ipotesi di reato per chi ottiene indebitamente l’erogazi…

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 26-05-2020 - Criminal Law

Il D.L. n. 34 del 2020 (c.d. “Decreto Rilancio”) va ad incidere anche nel campo del diritto penale. In particolare, oltre a colmare un’inspiegabile lacuna relativa alla sospensione dei termini per proporre querela (cfr. art. 221), vengono introdotti, tra le altre cose, nuovi presidi di tutela penale volti a reprimere le indebite percezioni di erogazioni e su...

Leggi tutto

Il Garante si pronuncia sulla qualificazione soggettiva dell’Organismo di Vigila…

Luca Egitto - avatar Luca Egitto - 26-05-2020 - Privacy & Data Protection

di Luca Egitto e Letizia Catalano Lo scorso 12 maggio il Garante per la protezione dei dati personali ha espresso il suo parere sulla qualificazione soggettiva dell’Organismo di Vigilanza (“OdV”) affermando che l’OdV, in quanto parte dell’impresa, non sia qualificabile né come titolare né come responsabile al trattamento e che, ai fini dell’osservanza delle...

Leggi tutto

Business and Human Rights - Dal contesto normativo all’esercizio della due dilig…

La Redazione - avatar La Redazione - 23-05-2020 - Charities & Social Enterprises

L’attuale crisi sanitaria e socio-economica a livello globale e la necessità di supportare una ripartenza sostenibile ed inclusiva, rendono ancor più cruciale il rispetto dei diritti umani nel contesto imprenditoriale e produttivo. Una riflessione sul contesto e sugli obblighi normativi e su principi e strumenti di due diligence che, a livello sia internazio...

Leggi tutto

Come gestire una società in perdita al tempo del Covid-19? Quali scelte possono …

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 22-05-2020 - Corporate M&A

Nel contesto dell’emergenza Covid-19 ed a causa del prolungato blocco dell’attività della maggior parte delle aziende, il Governo italiano ha affrontato il fatto che molte società abbiano patito o patiranno perdite ingenti a causa della crisi in corso; perdite tali causare da una riduzione o la perdita del capitale sociale. In particolare, il Decreto Legge...

Leggi tutto

Le novità per il Terzo settore del “Decreto Rilancio”

Federico Longo - avatar Federico Longo - 22-05-2020 - Charities & Social Enterprises

Il D.L. 34/2020, c.d. “Decreto Rilancio”, introduce interessanti misure economiche anche a sostegno degli enti del Terzo settore. Un primo intervento riguarda l’accelerazione delle procedure per l’assegnazione del 5x1000 relativo all’anno 2019. Entro il 31 luglio 2020 saranno infatti comunicati gli enti ammessi, e l’erogazione del contributo avverrà entro ...

Leggi tutto

Il “Decreto Rilancio” e gli Appalti pubblici

La Redazione - avatar La Redazione - 22-05-2020 - News

Il Decreto Rilancio introduce tre importanti novità per gli Appalti pubblici: l’art. 65 sospende l’obbligo di versare i contributi all’ANAC per tutte le gare indette dalla data di entrata in vigore del decreto fino al 31 dicembre 2020; l’art. 81 proroga sino al 15 giugno 2020 la validità dei DURC scaduti tra il 31 gennaio 2020 ed il 15 aprile 2020; l’a...

Leggi tutto
Roberto Randazzo

Roberto Randazzo

Avvocato che opera principalmente nel settore del diritto commerciale e societario con particolare esperienza nell’ambito dei contratti internazionali. Docente nell’Università Commerciale Luigi Bocconi, presso cui insegna Non profit law e docente SDA Bocconi, nel Master in Management delle Imprese Sociali, Aziende Non Profit e Cooperative

Profilo: http://www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-soci/125-roberto-randazzo.html

La valutazione dell'impatto come criterio premiale negli appalti pubblici

La strada verso una maggiore diffusione della valutazione dell’impatto sociale si amplia grazie al Decreto Fiscale 2020 (D.L. 124/2019) che introduce due emendamenti alla disciplina del Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016). Si tratta di una novità interessante che deve essere analizzata non solo in funzione dell’applicazione in concreto della norma, ma anche per la sua valenza ispiratrice per ulteriori iniziative nel più generale contesto dell’Impact Economy.

Con un primo intervento, il Decreto inserisce la valutazione dell’impatto tra i criteri che l’ANAC dovrà utilizzare per il “calcolo” del rating di impresa - strumento utile a determinare la reputazione degli operatori economici nell’ambito delle procedure ad evidenza pubblica. In attesa che l’ANAC adotti le linee guida volte a disciplinare le modalità di rilascio del rating, emerge chiaramente la volontà del Legislatore di premiare le imprese che misurano il proprio impatto.

Esela Annual Conference 2020 – The Impact of Business in a Changing Climate

Il 27 e 28 aprile, a Londra, presso la London School of Economics, si terrà l’Annual Conference 2020 di Esela - The legal network on social impact, il movimento che riunisce, da tutto il mondo, studi legali, investitori, imprenditori, accademici, consulenti e policy makers a supporto dell’Impact Economy.

Grazie all’impegno del Partner Roberto Randazzo, Presidente di Esela, lo studio RP Legal, tra i membri fondatori di questo network, da anni promuove la transizione verso un’economia ad impatto, ovvero un’economia sostenibile ed inclusiva.

Impact Investing. Il punto di svolta.

Il 2019 si sta rivelando davvero l’anno del consolidamento globale del movimento “Impact”, evolvendosi da materia per pionieristici e lungimiranti articoli scientifici e per convegni accademici, a tema centrale nell’impostazione delle strategie di investimento dei fondi di private equity e di pianificazione di business innovativi.

Nei giorni scorsi, al termine del Leadership meeting del Global Steering Group, Sir Ronald Cohen ha annunciato il lancio dell’Impact Act, che sarà ufficialmente presentato in occasione della conferenza annuale del GSG il prossimo novembre, a Santiago del Cile. Si tratta del primo documento - curato da una task force di undici componenti di cui faccio parte - che mira a fornire una prima definizione dell’”Impact Economy”, illustrando attraverso casi concreti e prassi operative la dinamica di funzionamento degli investimenti in questo settore, cercando di delinearne il perimetro operativo e il potenziale sviluppo. Il lavoro che stiamo svolgendo con la task force cerca di mettere a fattor comune le diverse esperienze che si sono già sviluppate globalmente, prende spunto da casi concreti e mira a rappresentare le diverse tradizioni ed i diversi approcci che, necessariamente, si sono sviluppati in questi anni di sperimentazione. Si tratta di un primo tentativo che deve essere accolto come tale, vale a dire un primo passo verso la comprensione e definizione dell’Impact Economy, utile non solo a favorire il consolidamento uniforme di regole condivise in ambito globale, ma anche a delineare un meccanismo di protezione del cuore dell’Impact investing, facendo prevalere rigore e radicalità per cercare di scongiurare il rischio di una bolla finanziaria.

Trovo molto affascinante la dinamica supportata dal GSG, non solo per l’approccio bottom up che contraddistingue i lavori della task force, attingendo all’esperienza dei suoi componenti e dei singoli National Advisory Board (NAB) ma anche per la determinazione e per i tempi ristretti con cui il progetto è stato impostato, con l’obiettivo di presentare l’Impact Act entro un anno dall’inizio dei lavori della task force.

Non si possono non collegare queste riflessioni con quanto sta accadendo in Italia dove l’ecosistema dell’Impact investing si sta man mano popolando, con alcuni operatori che stanno consolidando la loro presenza ed altri che si stanno avvicinando, sebbene con cautela, a questo sistema. Ecco, la flemma con cui si stanno muovendo le cose in Italia, forse, dovrebbe essere definitivamente accantonata; abbiamo avuto modo e tempo di dibattere, e a lungo, su queste dinamiche di investimento, abbiamo compreso di avere un sistema forte di economia sociale in grado di ricevere investimenti e scalare il mercato, cominciamo ad avere risorse nuove, fino ad ora non convogliate verso questa economia - e, dunque, addizionali - pronte per essere investite.

Il momento è propizio e il mercato si sta rivelando attrattivo, per questo credo sia opportuno per gli operatori coinvolti, oppure interessati, supportare questa crescita attraverso una loro coesione volta a promuovere, insieme, il consolidamento del mercato dell’Impact investing.

Sarebbe un peccato non restare agganciati alle innovazioni che si manifestano in ambito globale, rimanendo appartati senza mescolarsi con questi movimenti transnazionali; bisognerebbe essere più presenti, dedicare tempo per raccontare le nostre, ottime e avveniristiche, esperienze sia di imprenditoria sociale sia di investimenti ad impatto, partecipare, anche con più coraggio, alle attività del GSG attraverso il NAB italiano.

Finanza d’impatto: facciamo il punto

La chiusura dell’anno si presta ad alcune considerazioni e valutazioni di carattere pratico, frutto della mera osservazione del mercato e dell’ecosistema dell’innovazione e della finanza ad impatto sociale. Si tratta del contesto nel quale il nostro dipartimento Charity & Social Enterprises si muove da tempo, affiancando operatori ed investitori e avendo, per questo, il privilegio di poter conoscere da vicino le realtà e le opportunità del mercato, le tendenze più evolute, le problematiche da risolvere dal punto di vista legale.

Informazioni di carattere non finanziario: Consob adotta il nuovo Regolamento

Il 19 gennaio 2018, Consob ha pubblicato il Regolamento – adottato con delibera n. 20267 in attuazione di una direttiva europea (2014/95/UE) recepita nell'ordinamento nazionale con il decreto legislativo n. 254/2016 – che disciplina le modalità di pubblicazione, verifica e vigilanza delle “dichiarazioni di carattere non finanziario”.

A partire dai bilanci relativi agli esercizi del 2017, gli “enti di interesse pubblico” devono redigere una dichiarazione che permetta di comprendere l’attività e l’andamento dell’impresa rispetto alle tematiche ambientali, sociali, relative al personale, al rispetto dei diritti umani e alla lotta contro la corruzione che sono rilevanti, conto delle attività e delle caratteristiche dell'impresa.

Il Regolamento prevede un regime diversificato di pubblicazione e di trasmissione diretta alla Consob della “dichiarazione non finanziaria”, a seconda che la società redigente sia o meno quotata in un mercato regolamentato o diffusa tra il pubblico in misura rilevante. In particolare, al fine di contenere gli oneri gravanti sulle imprese, è previsto che le società quotate e diffuse utilizzino i canali di pubblicazione e trasmissione già previsti dall'attuale disciplina del TUF. Per le altre società è invece prevista la pubblicazione della “dichiarazione non finanziaria” sul proprio sito internet, al fine di garantire un più facile accesso a tutti gli stakeholder interessati.

Link alla fonte

Pubblicate le Linee Guida della Commissione Europea sulla comunicazione delle informazioni di carattere non finanziario

Il 5 luglio 2017 sono state pubblicate le linee guida della Commissione Europea sulla comunicazione delle informazioni di carattere non finanziario.

Gli orientamenti della Commissione Europea hanno lo scopo di aiutare le imprese a comunicare informazioni di carattere non finanziario - relative quindi ad aspetti ambientali, sociali e di governance – di qualità, pertinenti, utili e “più comparabili in modo tale da favorire una crescita e un’occupazione sostenibili e resilienti e da offrire trasparenza alle parti interessate”.

Tali orientamenti non sono vincolanti e sono stati proposti in quanto rientranti nel quadro degli obblighi di informativa stabiliti dalla direttiva 2014/95/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio, attuata in Italia con il d.lgs. n. 254/2016.

Restiamo ora in attesa dell’emanazione del regolamento Consob che chiarirà i passaggi operativi della normativa.

Link alla fonte

Entra in vigore la Direttiva UE 2014/95 sul “Non Financial Reporting”

Il 25 Gennaio 2017 entrerà in vigore il decreto legislativo 30 dicembre 2016 n.254, inerente all’attuazione della direttiva 2014/95/UE, che disciplina le “informazioni di carattere non finanziario” che dovranno essere comunicate dagli “enti di interesse pubblico” - come definiti all'articolo 16, comma 1, del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 - fra i quali rientrano ad esempio le banche, le imprese di assicurazione e le società con strumenti finanziari quotati su mercati regolamentati italiani e dell’Unione Europea.

Il decreto  impone a questi ultimi l’obbligo di redigere, per ogni esercizio finanziario, una dichiarazione che permetta di comprendere l’attività e l’andamento dell’impresa rispetto alle tematiche ambientali, sociali, relative al personale, al rispetto dei diritti umani ed alla lotta contro la corruzione, tenendo conto delle attività e delle caratteristiche dell'impresa.

La norma introduce anche delle sanzioni amministrative, qualora venga omesso il deposito della menzionata dichiarazione da parte degli enti interessati. 

Un altro passo importante verso la codificazione di forme di rendicontazione volte a misurare, non solo i risultati economici e finanziari, ma anche le performance sociali ed ambientali delle imprese.

Roberto Randazzo

Giuseppe Taffari

 

Link alla fonte

Dall’emergenza migranti all’impresa sociale. R&P Legal ai principali tavoli di lavoro in Italia ed all’estero.

Nel corso del mese di giugno Londra e Napoli hanno ospitato tre importanti eventi su tematiche molto attuali a cui hanno preso parte alcuni dei membri del dipartimento Charity & Social Enterprises di R&P Legal. La Middlesex Univesity ha organizzato la conferenza - che ha visto l’intervento di Emiliano Giovine - dal titolo “Search and rescue at sea: a legal obligation? Humanitarian and legal perspectives on the ‘Refugee Crisis”, con l’obiettivo di porre le basi per un position paper multidisciplinare sull’argomento.

Sempre a Londra, il 17 giugno si è tenuta la prima conferenza annuale dell’European Social Enterprise Association – ESELA per celebrare la nascita dell’associazione, definirne gli obiettivi e presentare le partnership future; R&P Legal è tra i soci fondatori dell’associazione e Roberto Randazzo, intervenuto all’evento, è membro del consiglio direttivo.

Infine, il 10 e 11 Giugno si è tenuto a Napoli per l’Università degli Studi di Napoli Federico II il X Colloquio Scientifico sull’Impresa Sociale, organizzato da Iris Network, a cui è intervenuto Giuseppe Taffari con una relazione su “Welfare e Impresa Sociale”.

Fonti:

http://unihub.mdx.ac.uk/i-3-mdx/events/search-and-rescue-at-sea-a-legal-obligation

http://www.vita.it/it/article/2016/06/21/esela-a-londra-il-battesimo-dellassociazione/139860/

http://irisnetwork.it/attivita/colloquio-scientifico-impresa-sociale/paper/

Nasce ESELA – R&P Legal tra i fondatori

Siamo lieti di annunciarvi che domani, a Madrid, nell’ambito dell’Annual Conference della European Venture Philantropy Association (EVPA), si terrà il lancio della neo costituita European Social Enterprise Law Association (ESELA).

Si tratta di un importante network, nato come gruppo di lavoro nell’ambito di uno studio sullo stato dell’imprenditoria sociale in Europa finanziato dalla Commissione Europea, e consolidatosi poi come rete europea di studi legali, avvocati ed accademici specializzati in social business.

Il nostro studio è tra i fondatori di ESELA e domani sarà rappresentato da Roberto Randazzo che si occupa da tempo di questa materia sia in Italia che sul fronte internazionale, insieme con Giuseppe Taffari ed Emiliano Giovine.

ESELA ha come scopo principale la diffusione di una maggiore conoscenza e consapevolezza del ruolo del diritto nell’ambito dell’imprenditoria sociale, favorendone, in tal modo, lo sviluppo e la crescita in tutta Europa.

La nascita di ESELA rappresenta un passaggio fondamentale nell’ambito dell’attuale dibattito nazionale ed internazionale sul futuro dell’imprenditoria sociale e dell’investimento d’impatto.

Siamo orgogliosi di farne parte fin dall’inizio e da protagonisti.

Programma della Conferenza

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy

Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bologna
R&P Legal
Via D’Azeglio, 19
40123, Bologna - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy