Call Us +39 011 55.84.111

Pasquale Morra

Pasquale Morra

Svolge attività di consulenza e assistenza in favore di operatori economici e stazioni appaltanti nel settore dei contratti della P.A.: appalti di lavori, servizi e forniture, concessioni di servizi, contratti di partenariato pubblico privato.

Profilo: http://www.replegal.it/it/tutti-i-collaboratori/227-pasquale-morra.html

Accesso alla documentazione patrimoniale del coniuge separato

Anche in pendenza del giudizio di separazione o divorzio il coniuge ha diritto di accedere alla documentazione fiscale, reddituale e patrimoniale dell’altro coniuge, al fine di difendere il proprio interesse giuridico, attuale e concreto, la cui necessità di tutela è reale ed effettiva e non semplicemente ipotizzata.

Il principio è stato recentemente affermato dal TAR Bari, Sez. III, nella sentenza del 3 febbraio 2017, n. 94.

Incentivi per aree di crisi: click day dal 4 aprile

Parte la corsa agli incentivi per gli investimenti da realizzare nei territori delle aree di crisi industriale non complessa. Per il 4 aprile (ore 12) è fissato il click day per la presentazione delle domande di agevolazione.

Il decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo economico del 24 febbraio scorso disciplina termini e modalità di inoltro delle istanze.

La dotazione finanziaria è di 124 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo per la crescita sostenibile.

Tra le proposte agevolabili sono compresi i programmi di investimento per la tutela ambientale, il turismo e i progetti di innovazione organizzativa.

Gli incentivi coprono fino al 75% dell’investimento ammissibile, con un mix di: a) contributo a fondo perduto in conto impianti; b) contributo a fondo perduto alla spesa; c) finanziamento agevolato.

Le spese ammissibili comprendono tra gli altri:

  • il terreno;
  • impianti, macchinari ed attrezzature;
  • consulenze e servizi di Ict.

 

Link alla fonte 1                                                      Link alla fonte 2

FOUNDAMENTA#3: la call italiana per business idea e start-up a impatto sociale

La rete SocialFare® lancia FOUNDAMENTA#3: la call italiana per business idea e start-up a impatto sociale.

 Candidature aperte fino al 2 Aprile 2017. 

  • 12 settimane full-time per generare imprese pronte a ricevere investimenti
  • Accomodation gratuita per ogni team selezionato non residente in Piemonte
  • Coworking gratuito nel cuore di Torino
  • Più di 20 mentor e advisor nazionali ed internazionali
  • Oltre Venture e più di 30 investitori presenti al Social Impact Investor Day
  • 40 mila euro per ogni start-up erogati in servizi offerti alle imprese
  • 400 mila euro di start-up investment

FOUNDAMENTA#3 fa leva sulla sua unicità di primo programma italiano completamente dedicato all’accelerazione di impresa a impatto sociale. Dal 1° Marzo è online il bando, aperto a business idea e start-up che rispondano alle più pressanti sfide sociali contemporanee nei seguenti ambiti: City-boost, Co-production, Destinations to Grow, Impact Education, Silver Economy, Welfare.

Link alla fonte 1                               Link alla fonte 2

Nuova Sabatini: al via le agevolazioni per gli investimenti digitali

Dal 1° marzo 2017 le imprese che investiranno in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti potranno presentare domanda di agevolazione per usufruire del contributo maggiorato, calcolato su un tasso di interesse annuo del 3,575%. L’obiettivo è incentivare la manifattura digitale e incrementare l’innovazione e l’efficienza del sistema imprenditoriale, anche tramite l’innovazione di processo e di prodotto. Lo rende noto una circolare attuativa del Ministero dello Sviluppo economico, pubblicata nella sezione "Nuova Sabatini".

Link alla fonte 1                                        Link alla fonte 2                                   Link alla fonte 3

Il soccorso istruttorio nel nuovo Codice degli Appalti pubblici

Il nuovo Codice degli Appalti pubblici esclude la sanabilità mediante il soccorso istruttorio degli elementi dell’offerta tecnica e economica.

E’ il principio affermato dal Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria con la recentissima sentenza del 28 febbraio 2017 n. 145.

Il Tribunale ha precisato che l’art. 83, comma 9, d.lgs. 50/16 è significativamente differente da quella omologa di cui all’art. 46, comma 1 – ter del d.lgs. 163/06 previgente.

La norma previgente, infatti, ammetteva il soccorso istruttorio anche rispetto all’offerta con l’unico limite costituito dalla previsione di cui all’art. 46, comma 1 – bis laddove, facendo riferimento all’incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta, escludeva la possibilità di sanare ex post mediante il soccorso istruttorio quelle mancanze, incompletezze o irregolarità dell’offerta che avessero determinato incertezza sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta.

La nuova norma esclude in radice la possibilità di operare mediante il soccorso istruttorio in favore di elementi afferenti l’offerta.

Industria 4.0, tutte le opportunità per le imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato on line la guida agli strumenti attuativi del “Piano nazionale Industria 4.0 2017-2020”.
Il Piano prevede quattro direttrici strategiche:

  • Investimenti innovativi: stimolare l’investimento privato nell’adozione delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 e aumentare la spese in ricerca, sviluppo e innovazione
  • Infrastrutture abilitanti: assicurare adeguate infrastrutture di rete, garantire la sicurezza e la protezione dei dati, collaborare alla definizione di standard di interoperabilità internazionali
  • Competenze e Ricerca: creare competenze e stimolare la ricerca mediante percorsi formativi ad hoc
  • Awareness e Governance: diffondere la conoscenza, il potenziale e le applicazioni delle tecnologie Industria 4.0 e garantire una governance pubblico-privata per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Il Ministro ha dichiarato che il successo del Piano Industria 4.0 dipenderà dall’ampiezza con cui ogni singolo imprenditore utilizzerà le misure messe a disposizione. Tra queste ultime figurano l’iper e il super ammortamento, la nuova Sabatini, il credito di imposta in R&S, Patent Box e gli incentivi per Startup e PMI innovative.

Link alla fonte

Nuovo Codice Appalti: lo schema del decreto correttivo

Venerdì scorso, 10 febbraio, il Ministro delle Infrastrutture ha portato in Consiglio dei ministri una prima informativa sul testo dello schema del decreto correttivo del nuovo codice degli appalti. Successivamente all’approvazione preliminare, lo schema di decreto sarà inviato al parere della Conferenza Stato Regioni, del Consiglio di Stato, e delle competenti commissioni parlamentari. Lo schema di decreto si compone di 84 articoli e prevede importanti novità in tema, tra l’altro, di subappalto, appalto integrato, rating di impresa, qualificazione, soccorso istruttorio, clausola sociale.

Sisma, decreto legge per interventi urgenti

Nella riunione del 2 febbraio u.s. il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge per la realizzazione di nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni e delle attività produttive colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.

In sintesi, il decreto, che è in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, provvede a:

  1. sostenere il reddito delle popolazioni e delle imprese e rilanciare le attività produttive
  1. semplificare i procedimenti amministrativi per velocizzare la ricostruzione salvaguardando la trasparenza e il rispetto delle norme anticorruzione
  1. assicurare il regolare avvio dell’anno scolastico 2017/2018 anche attraverso la realizzazione di nuove scuole
  1. potenziare il personale impegnato nella ricostruzione
  1. acquistare abitazioni per far fronte all’emergenza alloggiativa.

Vengono introdotte in particolare prime misure a sostegno delle attività produttive, nell’ottica del mantenimento e del rilancio del sistema produttivo nei territori, anche con rifermento all’assolvimento degli obblighi fiscali, disponendo altresì specifici interventi in favore delle attività agricole e zootecniche.

Link alla fonte

Nuovo Codice Appalti: Soccorso istruttorio per incompletezza dell’offerta di gara

Con la recente sentenza del 30 gennaio 2017 n. 641 il Tribunale Amministrativo per la Campania ha  affermato che l’istituto del c.d. soccorso istruttorio non è applicabile nel caso in cui il concorrente ad una gara pubblica, in relazione alla quale la lex specialis aveva previsto l’invio telematico delle offerte, abbia trasmesso il file contenente il modello di dichiarazione di offerta economica illeggibile.

Il Tribunale ha affermato l’obbligo di estromettere dalla gara il concorrente, essendosi in presenza di un’ipotesi di “incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell'offerta, per difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali”.

Link alla fonte

Nuovo Codice Appalti: omessa indicazione della terna di subappaltatori e soccorso istruttorio a pagamento

Con recente sentenza del 29 dicembre 2016 n. 1790 il Tribunale Amministrativo per la Lombardia, Sezione Staccata di Brescia, ha affermato che ai sensi dell’art. 105, comma 6, del nuovo Codice dei contratti pubblici, non deve essere esclusa dalla gara l’impresa che ha indicato nell’offerta di volersi avvalere del subappalto ma che, in violazione della disciplina introdotta dal Codice, non ha indicato una terna di subappaltatori, trattandosi di irregolarità essenziale ma sanabile con il c.d. soccorsi istruttorio oneroso ex art. 83, comma 9, dello stesso Codice. La pronuncia è interessante perché costituisce la prima interpretazione resa dalla giurisprudenza sugli effetti della mancata indicazione della terna dei subappaltatori.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy